Strage di Londra: quel terrorista di 22 anni con madre italiana

Il terzo attentatore responsabile dell'attacco di sabato sera a Londra era un italo-marocchino, Youssef Zaghba. Un semplice zaino era l'unico bagaglio che il futuro terrorista aveva con sé. I genitori dopo avere vissuto in Marocco si sono separati e la madre si e' stabilita vicino a Bologna, dove il figlio andava spesso a trovarla. Fu fermato a Bologna, la madre italiana vive lì. La mamma Valeria Collina, da 26 anni di fede musulmana dopo aver sposato il padre di Zaghba, sapeva che il figlio sarebbe andato a Roma e non in Siria.

Quando è stato fermato si era agitato e sul suo telefono erano stati trovati immagini e video di matrice islamica, anche se non inneggianti al jihadismo. "L'intelligence italiana aveva segnalato la sua presenza e i suoi frequenti spostamenti sia alle autorità marocchine, sia a quelle britanniche" sostiene il quotidiano. La madre italiana, convertita all'Islam, credeva che il giovane fosse a Londra per lavoro, ma alcuni sospetti l'avevano colta già all'epoca del fermo a Bologna: implorò gli inquirenti di non farlo partire perchè era molto preoccupata per alcuni inquietanti discorsi che aveva preso a fare. Ma di sicuro non vengono dal nulla. "Non l'ha trovato da nessuna parte". Francese era anche Sebastien Belanger: la sua disperata fidanzata, che era a Malta al momento dell'attentato e sta tornando a Londra ora, ha condiviso appelli via Facebook.

Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha chiesto al governo britannico di annullare la prevista visita del presidente americano Donald Trump nel Regno Unito.

Scontrandosi contro di loro a mani nude, Lerner ha ricevuto otto ferite da taglio sia al collo che alla testa, ma ha permesso nel frattempo ai tanti clienti presenti nel locale di scappare dalla porta principale. Infine il consiglio di non attardarsi ad aiutare gli altri, o addirittura contrastare gli assalitori: "Stiamo fronteggiando persone che usano macchine e coltelli per attaccare, non hanno paura della morte, l'affrontano con gioia".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.