MotoGP, Catalogna: vince Dovizioso, Rossi solo ottavo

MotoGP Barcellona Pedrosa “Domani dovremo essere concentrati e scegliere la giusta gomma”

MotoGP Barcellona Pedrosa “Domani dovremo essere concentrati e scegliere la giusta gomma”

I primi due posti, che garantivano l'accesso alla Q2 - alla quale partecipano anche i 10 piloti migliori delle prove libere - sono stati guadagnati dal tedesco Jonas Folger (Yamaha non ufficiale) e dallo spagnolo Maverick Vinales (Yamaha). "Sorpresa poi fino a un certo punto visto che si tratta della seconda pole stagionale di Pedrosa, bravo a limitare gli errori e unico capace di scendere sotto il muro dell'1'44". La moto era veloce, ma è stato strano perché abbiamo fatto tutta la gara senza spingere, sapevamo che non potevamo arrivare alla fine con le gomme se andavamo al massimo. Ora ho più consapevolezza delle mie possibilità e della capacità di sfruttare pregi e difetti della mia moto. E' stata una gara strana, con un decadimento continuo del posteriore. Le Honda hanno continuato a dominare sul tracciato catalano riuscendo ad interpretare al meglio le variazioni, anche se come tutti hanno sofferto per le condizioni dell'asfalto particolarmente insidioso a causa del quale in molti sono caduti.

Con il tempo di 1.43.870 lo spagnolo della Honda è stato il più veloce nelle qualifiche davanti a Jorge Lorenzo su Ducati, staccato di 0.331. Terzo posto per uno dei grandi protagonisti del GP d'Italia, Danilo Petrucci, che riesce a strappare un importante quanto inatteso terzo posto. Nelle retrovie, la partenza sembra regalare qualche certezza a Rossi ma il suo doppio sorpasso ai danni di Miller e Redding resta l'unico 'strappo' di una domenica da dimenticare. Dovizioso non mostra fretta, partito dalla terza casella attende che le posizioni di testa si stabiliscano. 88 punti Marquez, 84 Pedrosa, 83 Rossi. Ad 8 giri dalla fine Dovizioso supera Pedrosa e tenta la fuga.

"Oggi abbiamo ottenuto un altro risultato meraviglioso dopo la splendida vittoria di sette giorni fa al Mugello! Spingi e non pensare a quello che dice la gente se cadi di nuovo'". Weekend da dimenticare per le Yamaha con Rossi e Vinales rispettivamente ottavo e decimo.

Troviamo poi Zarco, a 36 lunghezze, e Jorge Lorenzo, a 52.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.