Varese, ritrovata la ragazza scomparsa nel 'bosco della droga'

Varese, 20enne scomparsa nel bosco della droga

Varese, 20enne scomparsa nel bosco della droga

Inizialmente si era pensato ad un rapimento da parte di appartenenti alla banda che spaccia all'interno dell'area verde detta "la sbarra". Originaria di Gallarate e residente a Busto Arsizio, Dafne era scomparsa dopo essere stata avvistata nei pressi del "bosco dello spaccio" a Marnate, come viene chiamato l'area boschiva che divide le frazioni di Nizzolina di Marnate e Rescalda di Rescaldina, forse per acquistare della droga. Così almeno aveva pensato il suo fidanzato Matteo Brambilla che con lei si era recato nel luogo per acquistare stupefacenti per poi ritrovarsi con l'auto incendiata. Proseguono le indagini al fine di risalire alla reale dinamica dei fatti.

L'uomo aveva raccontato di essere andato insieme alla giovane a comprare della droga nella zona della cosiddetta "sbarra" di Marnate, e di come lei stessa fosse scesa dall'auto da sola venendo aggredita. Le ricerche sono andate avanti per 48 ore senza sosta, coordinate dai Carabinieri e con l'impiego di uomini dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civili e di volontari.

Il soggetto di nazionalità marocchina, sentito in qualità di indagato, si è avvalso della facoltà di non rispondere mentre il giovane italiano, anche lui sentito in qualità di indagato, ha sostenuto di aver dato un passaggio a Dafne Di Scipio che era in compagnia del marocchino.

La Procura invita chiunque abbia notizie della scomparsa di mettersi in contattato con i Carabinieri di Saronno o con il Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Varese. Ancor meno chiaro risulta per gli agenti il ruolo del convivente che avrebbe raccontato delle versioni contrastanti tra loro.

L'uomo avrebbe collegato l'incendio con la sparizione della giovane Dafne, asserendo di aver visto i rottami fumanti del mezzo dopo essere stato picchiato dai due pusher che avrebbero portato via la ragazza che urlava aiuto.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.