Berlusconi dice che il film di Sorrentino è un'aggressione politica

20171018_161419_9EDBD0E8

20171018_161419_9EDBD0E8

"Il film di Sorrentino?" "Mi piacerebbe descrivere questo personaggio complesso. Mi sono giunte strane voci, spero che non sia un'aggressione politica nei miei confronti".

Nello staff del Cavaliere viene confermato il rammarico per le indiscrezioni sul film, che viene giudicato "pruriginoso", o anche "molto spiacevole".

"Il mondo vede Silvio Berlusconi come una persona semplice".

La risposta di Sorrentino arriva direttamente dai microfoni della BBC: "Per me, un film è scoprire un mistero. Mi interessa l'uomo che c'è alle spalle del politico". Il regista napoletano, al contrario, in una recente intervista ha sostenuto di essere interessato a scavare negli aspetti più umani di Berlusconi, anziché in quelli storico-politici. Ad esempio la scena di una festa attorno a una piscina che rimanda alle cronache che hanno fatto da corollario al potere berlusconiano. "Non è una questione che riguarda solo Berlusconi", ma anche "persone che hanno cercato di cambiare la propria vita usando Berlusconi".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.