"Sarri Ministro dell'Economia", il Napoli a Spalletti: "Mister, questa è stupenda"

WhatsApp Image

WhatsApp Image

Il Napoli è uno spot per il calcio in generale, sono una squadra forte, è giusto la classifica che hanno, visto che fa parte delle loro previsioni. "I nostri calciatori ne hanno gia' dati di esami, se siamo a questo punto significa che abbiamo studiato molto e siamo pronti e preparati per un confronto che non sara' facile".

Cosa risponde a chi vi definisce fortunati?

FORTUNA - "Sono uno che ha sicuramente il vento a favore".

SANTON MEDIANO - Si è passati poi ad affrontare il tema panchina, quella del Napoli sembra più lunga. La parola scudetto l'ha collocata nel modo giusto. Raggiungono la perfezione in alcuni momenti. È bello vederli accanto e spingerci per altri traguardi.

"Che partita sarà domani?". Questa cosa può avvantaggiarvi? - "Napoli spot per il calcio". È una squadra forte. Il pallone è uno: o lo tengono loro o noi. Il Napoli non ha mai giocato e perso per demeriti propri, ma solo quando sono stati più bravi gli avversari. Sarri se avesse lavorato in banca sarebbe diventato ministro dell'economia (ride n.d.r.), lui entra dentro i calciatori e li carica a dovere. "Fa qualcosa di eccezionale, ti fa fare gli straordinari anche in allenamento". "Se vogliamo stare in cima, bisogna essere bravi senza usare scorciatoie". Devi andarli a sfidare essendo convinto che puoi avere la meglio in molte delle fasi di gioco. Noi non ci possiamo più tirare indietro, dobbiamo tentare di vincere anche giocando in casa loro. - "Ai miei ragazzi posso raccontare poche cose".

Derby. "Sono prestazioni che lasciano qualcosa". È una questione di mentalità. C'è stato il momento in cui abbiamo sofferto e abbiamo difeso, in cui è stato bravo Handanovic, ma sempre con ordine. Amo le letture serali, talvolta anche notturne, non per addormentarmi ma per meditare nel silenzio; scrivo. prosa e poesia. Per il momento noi siamo stati eccezionali nelle scelte dei momenti, nel saper cogliere l'attimo e nella valutazione dell'importanza del momento. Giravano palla a 3, il terzino sinistro non lo alzavano a livello degli attaccanti e lo tiravano dentro a fare il centrocampista, facendo abbassare la punta esterna: è stata una situazione tattica a cui il Napoli come sempre ha trovato le contromisure. "Ci sono 6 squadre da zona Champions, con quelle dovremo giocarcela fino alla fine". Anche la Roma è fortissima nonostante qualche cessione, poi ben rimpiazzate. "E poi c'è il Milan, io mi fido di Montella quando dice che hanno le qualità per rientrare". Hanno la determinazione in momemti delicati di riprendere subito la partita. Poi ha annunciato le sue perplessità sullo scontro imminente: "Non c'è la mossa che possa determinare l'andamento della partita".

Del Napoli non mi sorprende niente. E' quel presidente lì, usa quello che è stato il suo trascorso vincente. Napoli mi piace e c'è una ragione, perché ci ho vissuto due anni, ma non tutte le squadre mi stanno simpatiche. "Non c'è alternativa. Bisogna giocare la partita".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.