Riccione, ragazzo muore in diretta sui social e nessuno chiama i soccorsi

Riccione. Filma in diretta Facebook la morte di un 24enne ma non chiama i soccorsi

Riccione. Filma in diretta Facebook la morte di un 24enne ma non chiama i soccorsi

"Trovo veramente sgradevole questa strumentalizzazione: i video in diretta sono stati tutti cancellati - ha aggiunto il 29 enne esperto di Art Nouveau e candidato alle scorse elezioni comunali per patto Civico- Video e fotografie sono stati rimossi dalla polizia postale". Mi hanno detto che avevano già chiamato i soccorsi. È stato subito insultato e fortemente criticato al punto che è intervenuto per chiarire meglio cosa sarebbe accaduto: "Ho capito di aver sbagliato e chiedo scusa a tutti, alla famiglia della vittima soprattutto ma mi avevano detto di aver già chiamato i soccorsi" ha dichiarato al Resto del Carlino.

"Non so perché l'ho fatto - continua nell'intervista -, ero in preda al panico, mi sono sentito solo". Ho poi capito che era una persona, a terra e mi sono fermato - racconta -.

Una tragedia raccontata in diretta facebook, postata sulla sua pagina ma anche su gruppi cittadini. E chissà se anche la gogna pubblica del 'colpevole' non faccia parte di quell'oscuro meccanismo che esclude temporaneamente il buon senso, permettendo a chiunque di minacciare di morte - o di riprenderla mentre accade - senza preoccuparsi delle conseguenze.

Mentre la vittima di un incidente stradale, un ragazzo di appena 24 anni, era a terra in gravissime condizioni, lui con il telefonino si è connesso a Facebook e invece di prestare soccorso ha iniziato a trasmettere la diretta dell'agonia, commentando: "Chi mi segue chiami aiuto!" e "C'è sangue, speriamo si salvi".

Sulla vicenda la Procura di Rimini ha aperto un'inchiesta contro ignoti, che al momento ipotizza il reato di pubblicazione e spettacoli osceni (articolo 528 del codice penale). Al vaglio degli inquirenti le foto e i video ripresi sul luogo dell'incidente. Lo Speziali, pare che anziché chiamere il 118 si sia messo a filmare l'incidente pubblicandone le immagini in diretta sul suo profilo Facebook.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.