L'avversario: il Chelsea di Conte

Chelsea- Morata a tutto tondo

Chelsea- Morata a tutto tondo"Chelsea scelta felice ma Juve nel cuore. La Roma? Siamo carichi

L'andata si è conclusa con un incredibile 3 a 3 nel quale la Roma ha prima rimontato due gol e poi si è trovata in vantaggio salvo poi essere subito ripresa dalla rete di Hazard che ha fissato il punteggio sul tre pari. L'indipendenza della catalogna? Sono spagnolo e mi dispiace che la situazione sia arrivata a questo punto. La presenza spagnola, con Azplicueta, Alonso, Fabregas e Pedro, ha reso più semplici le cose. A Madrid giocammo una gara perfetta, ma la Roma rispetto all'Atletico ha qualcosa in più. È una metropoli, ho parlato del traffico, ma è una città fantastica. Mi ha permesso di vivere un'esperienza fondamentale: le due stagioni alla Juventus sono state fantastiche. Che Morata prova a spiegare, così come il legame con l'Italia, matrimonio con Alice a parte: "Alla Juve sono stato bene, in futuro non so resterò a vivere a Londra tutta la vita, ma sia io sia mia moglie stiamo molto bene".

E' una relazione molto buona, gli piace lavorare duro come a me.

Ti sei ripreso al 100% dopo l'infortunio?

Che significato ha per te il ritorno in Italia?

"Non sono al massimo della forma fisica, diciamo che sono al 90%". Quest'anno ho risolto il problema e sto bene. I due avrebbero dovuto ritrovarsi l'anno successivo ma Conte convolò a nozze con la storica compagna Elisabetta. Nell'ultima partita sono stato sfortunato, anche il portiere avversario ha fatto una grande parata. Gioie che avranno bussato alla porta dell'anima nei primi mesi passati in terra inglese con la maglia del Chelsea.

Nella Roma Eusebio Di Francesco sarà costretto a ridisegnare la formazione per via dell'infortunio occorso a Peres contro il Bologna: se non dovesse recuperare, Florenzi sarà arretrato a terzino, mentre De Rossi potrebbe conservare il proprio posto anche in Europa a discapito di Gonalons. Si è allenato con noi, ma è molto importante capire che sensazioni abbia e prendere la decisione migliore".In ogni caso, il Chelsea all'Olimpico arriva da capolista del gruppo: "un destino comune a tutte le inglesi in Champions. "Io comunque - conclude - alla Roma non ho mai segnato, spero di iniziare domani".

Per Morata ora il presente è Blues, quello del Chelsea, dove ha trovato Conte, l'allenatore che lo volle fortemente a Torino prima di passare in Nazionale: "Come ho fatto ad ambientarmi velocemente in Inghilterra?". Se mi offrisse un contratto di 10 anni potrei restare per tutto questo tempo.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.