Italia, la carica di Maldini: "Con la Svezia vorrei giocarla anche io"

Paolo Maldini l'ex capitano azzurro incoraggia la squadra di Ventura

Paolo Maldini l'ex capitano azzurro incoraggia la squadra di Ventura

Sky Sport in vista della sfida Italia-Svezia di questa sera a San Siro lo ha intervistato per chiedergli il suo pensiero, considerando che all'andata hanno vinto 1-0 gli scandinavi: "Sono teso, è una partita molto importante".

Maldini spera ovviamente che la Nazionale di Giampiero Ventura ribalti il risultato dell'andata e voli ai Mondiali di Russia 2018: "All'andata non una bella partita, anche se l'Italia è molto superiore alla Svezia". Sono stato capitano per tanti anni, mi sento dentro questa emozione che poi oggi è l'emozione di tutto il nostro paese. Queste sono le partite in cui non si deve dire molto, le motivazioni ci sono per tutti. Io ricordo compagni che preferiva giocare fuori casa: "è una questione di personalità e feeling con uno stadio così imponente".

Che idea ti sei fatto del perché la Nazionale sia arrivata a questo punto?

All'inizio della loro avventura in rossonero Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli hanno cercato di portare in società una bandiera rossonera: il discorso si è lentamente arenato, ma ora Paolo Maldini ha spalancato le porte. Molte volte si fa fatica nel girone ma poi si gioca un grande Mondiale. "Nel caso vada male ci porremo le domande del caso".

"Se andremo al Mondiale, i dirigenti saranno quelli giusti per continuare".

In chiusura una domanda sul futuro di Paolo Maldini: "Tutti si chiedono perché non sono nel mondo del calcio ma è una scelta mia. Ma solo al Milan o con la Nazionale".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.