Il DNA conferma, è di Renata Rapposelli il corpo ritrovato a Tolentino

Renata pittrice scomparsa news cadavere: una ciocca di capelli chiari potrebbe risolvere il caso

Renata pittrice scomparsa news cadavere: una ciocca di capelli chiari potrebbe risolvere il caso

Il corpo ritrovato ha una placca metallica al polso e nel 2014 Renata Rapposelli era stata ricoverata per la lussazione di un polso. La scarpata che finisce nel fiume Chienti è ripida e piena di rovi, difficile da raggiungere anche per i carabinieri e i vigili del fuoco, che sabato mattina hanno recuperato la salma, in avanzato stato di decomposizione. Orari e località descritti dai Santoleri non convincono gli investigatori, anche se padre e figlio si dichiarano innocenti.

Non sarà eseguita oggi l'autopsia sul corpo senza vita trovato venerdì pomeriggio nella zona di Tolentino.

E' arrivata la conferma mediante l'esame del Dna.

Indagati per omicidio sono, allo stato attuale, Giuseppe e Simone Santoleri, ex marito e figlio della donna, che era andata a trovare a Giulianova prima di scomparire.

La donna scomparve dopo una visita all'ex marito e al figlio, che vivono in Abruzzo.

Intanto pare ormai certo che il cadavere di donna rinvenuto il 10 novembre nelle campagne di Tolentino (Macerata) sia proprio quello della pittrice. Sul caso indaga la procura di Ancona, che ha delegato gli accertamenti ai carabinieri. Convocato stamani in caserma, Simone Santoleri si è avvalso della facoltà di non rispondere alle domande del pm Andrea Laurino.

Il marito, invece non si è presentato dal momento che è ricoverato all'ospedale di Atri. "Abbiamo prodotto la documentazione medica - ha spiegato l'avvocato Alessandro Angelozzi all'Ansa - per ottenere un rinvio".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.