Il Postino, muore Bacalov, vincitore di un premio Oscar nel 1996

Luis Bacalov

Luis Bacalov

È morto Luis Enrique Bacalov, premio Oscar nel 1996 per la colonna sonora de Il postino, ultimo film di Massimo Troisi.

Per le celebri musiche de Il Postino ci fu una disputa legale con Sergio Endrigo, poi conclusasi con una conciliazione. L'ischemia non gli aveva fatto perdere la coscienza e, proprio nel pomeriggio di oggi, il figlio Giovanni era andato a fargli visita con il pianista napoletano Alberto Pizzo, con cui il maestro si era esibito, considerandolo un po' il suo figlioccio: improvvisamente le sue condizioni sono peggiorate, sino al tragico epilogo.

Bacalov ha suonato il pianoforte anche in un album di Claudio Baglioni. Formò un sodalizio compositivo con Sergio Endrigo che durò vent'anni. Negli anni '70 ha firmato una pietra miliare del Progressive italiano: "Concerto Grosso" dei New Trolls, primo esperimento sinfonico di una rock band italiana. un grande successo che poi lo ha portato a collaborare anche con gruppi come Osanna e Rovescio della Medaglia.

Lunghissima la carriera di Bacalov come compositore di colonne sonore cinematografiche, da "Il Vangelo secondo Matteo" di Pier Paolo Pasolini a "La congiuntura" di Ettore Scola, da "Milano calibro 9" di Fernando Di Leo (e molti altri noir e poliziotteschi) a "La città delle donne" di Federico Fellini, fino a "La tregua" di Francesco Rosi.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.