'Salvator Mundi': opera di Leonardo record, venduta a 450 milioni di dollari

Asta record: il Salvator Mundi di Leonardo venduto a 450 milioni

Asta record: il Salvator Mundi di Leonardo venduto a 450 milioni

Lui aveva già scacciato i mercanti "dal" tempio; stavolta gli verrebbe da scacciare i mercanti "del" tempio.

Il Salvator Mundi risalirebbe al 1499, ma sarebbe stato completato nel 1519; l'attribuzione a Leonardo sarebbe tuttavia controversa ancor oggi, poichè alcuni studiosi l'attribuirebbero non a Leonardo bensì a un suo discepolo, Giovanni Boltraffio, ma ciò non ha influito sull'acquirente, il quale ha chiesto di restare anonimo, ha acquistato l'opera rilanciata per la 50 esima (!) volta. Un quadro di Leonardo Da Vinci è stato venduto all'asta per ben 450 milioni di dollari.

Ora Leonardo da Vinci è diventato anche l'artista con l'aggiudicazione più alta in tutta la storia del mercato dell'arte mondiale.

Asta record: il Salvator Mundi di Leonardo venduto a 450 milioni
Lo Stupor Mundi stupisce il mondo

Il prezzo d'asta sbalorditivo del Salvatori Mundi ha superato quello di altre due opere, finora considerate le più costose al mondo, ovvero "Interchange" di Willem De Kooning pagato oltre 300 milioni e le "Donne di Algeri" di Picasso battuto da Christie's per 179,4 milioni di dollari. L'asta è durata circa 20 minuti e si è svolta a New York, alla presenza di collezionisti, miliardari, misteriosi potenziali acquirenti al telefono e qualche star, come Leonardo DiCaprio o Jennifer Lopez.

Salvator Mundi è un olio su tavola di noce che rappresenta Gesù Cristo nell'atto di una benedizione: la mano destra è sollevata e la sinistra tiene il globo, una sfera trasparente che simboleggia il potere universale. Eppure, secondo l'esperto di opere antiche Walter Isaacson potrebbe non essere di Leonardo. Leonardo ha polverizzato le 60 Ultime Cene di Warhol, acquistate per 56 milioni di dollari senza diritti d'asta. Christie's, la casa che ha organizzato l'asta, sorride perché sa di entrare nella storia anch'essa.

Il dipinto di 45×65 cm risale al 1500, e a lungo si è dibattuto sulla sua autenticità (Leonardo, lo ricordiamo, non era solito firmare le sue opere pittoriche).

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.