Formula 1: Alfa Romeo torna dopo 30 anni, soddisfazione per Marchionne

L'Alfa Romeo torna in Formula 1

L'Alfa Romeo torna in Formula 1

Una delle vetture più prestigiose del museo storico Alfa Romeo è senza dubbio la monoposto Alfetta 158, uno degli esemplari più preziosi per la sua rilevanza storico-sportiva a livello mondiale. Si tratta di un ritorno: il Ceo FCA Sergio Marchionne è riuscito a portare di nuovo il Biscione nel Motorsport dopo un lungo periodo di stop.

Insomma il nuovo ingresso del marchio italiano in Formula 1, che mancava ormai ben 32 anni dalla massima competizione motoristica, garantisce alla Ferrari di "coltivare" nuovi talenti che poi sbocceranno successivamente, progetto simile a quello intrapreso dalla Red Bull che formalizza contratti con piloti che poi verranno "parcheggiati" nella scuderia minore, la Toro Rosso, così come accaduto con Ricciardo, Verstappen, Vettel e via dicendo.

La storia dell'Alfa Romeo in Formula 1 riprenderà nel 2018. Confermate dunque le impressioni che circolavano nel paddock. Un nome è quasi sicuro, l'altro non ancora. "Alfa Romeo ha una lunga storia di successi nei Gran Premi e siamo orgogliosi che un'azienda del calibro internazionale di Alfa Romeo abbia scelto di lavorare con noi per il suo ritorno nel massimo campionato automobilistico", commenta Pascal Picci, presidente di Sauber Holding Ag.

Il team Sauber ha indicato come la partnership con Alfa Romeo preveda una cooperazione in ambito "strategico, commerciale e tecnologico", che vedrà protagoniste entrambe le realtà, beneficiando di un produttivo "scambio di conoscenze in campo ingegneristico e tecnico".

Una mossa per niente male. Il team non arriverà in F1 per fare la comparsa, bensì per dare lustro al marchio di Arese. Ma non chiamatela mossa di marketing. L'esordio di Alfa Romeo in Formula Uno risale al 1950. L'anno dopo altra vittoria con Manuel Fangio. Gli ultimi due piloti nella storia ad aver guidato una monoposto prodotta ad Arese erano stati Riccardo Patrese ed Eddie Cheever. Lauda portò la sua Brabham prima sul traguardo di Monza.

L'Alfa Romeo Giulia, rientrando perfettamente nelle caratteristiche richieste, è stata introdotta tra le 10Best Cars dal magazine Car and Driver sia nella sua versione "base", che in Nord America presenta il 2.0 turbo benzina da 280 CV, che nella variante Quadrifoglio con motore 2.9 V6 biturbo da 510 CV.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.