Come giocherà il Milan di Gattuso?

Franck Kessie Milan celebrating Serie A 09202017

Franck Kessie Milan celebrating Serie A 09202017

Per questo, secondo me, Gattuso giocherà con una punta centrale (potrebbe provare André Silva anche se non lo è, perché Kalinic, in questo periodo, non segna neanche a porta vuota) con Suso a destra e Bonaventura a sinistra. "Per Rino parla la storia, conosce queste stanze e questo ambiente meglio di chiunque altro - ha proseguito -. Mi è piaciuto tantissimo l'approccio che ha avuto, da un lato l'entusiasmo e la passione con la quale che ha accettato una responsabilità così importante".

"Ho giocato per tantissimi anni a San Siro e vi posso assicurare (...) che se non stai bene mentalmente, se non stai bene fisicamente, se non stai bene a 360 gradi, è uno stadio che la palla incomincia a scottare, pesa, e penso che oggi la cosa più importante è riuscire a livello mentale a dare qualcosa in più a questi ragazzi, questa è la priorità oggi". Dal canto suo Montella è apparso tranquillo come chi non ha rimpianti, si è tolto la soddisfazione di vincere la Supercoppa e riportare il Milan in Europa. Ho il mio modo di vedere il lavoro, sicuramente giocheremo con una difesa a 3 ma giocheremo di reparto, dovremo lavorare sui concetti di tempo e spazio. La fortuna che ho avuto me la sono guadagnata. "Per me è un sogno che continua, è un privilegio allenare in questo club". Quando entro a Milanello mi sembra di essere in paradiso. In termini più pratici Gattuso spiega che verrà mantenuta la difesa tre e la mediana a quattro, dopodiché in attacco ci saranno variazioni in base alle condizioni degli attaccanti e agli avversari."Dobbiamo imparare a diventare squadra, a saper soffrire, a coprire bene il campo e a non prendere ripartenze".

LeIene hanno fatto visita al nuovo allenatore del Milan, Gattuso. Non voglio fare la loro fine. Perchè fasciarmi la testa, prima ancora di rompermela. Infine una battuta su alcuni singoli: "Il capitano è Bonucci e rimane Bonucci". Dal mio punto di vista sono ottimi spunti, ciò non significa che in questi ambiti sia tutto sbagliato, probabilmente occorrono anche dei semplici correttivi. Oggi la presentazione servirà a capire anche se ha in mente novità tattiche. Questa maglia e questa società hanno un peso, non lo dimentico: tra vittoria e sconfitta c'è una grandissima differenza, quando si perde il sedere deve bruciare. La gara di Benevento deve essere come una finale di coppa del mondo. Il tenore era più o meno lo stesso: "picchia duro...".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.