Bambino di 1 anno e mezzo in rianimazione per l'hashish

Il negozio Mari-kà aperto all'interno della Galleria Dorica

Il negozio Mari-kà aperto all'interno della Galleria Dorica

Un bimbo di 20 mesi è ricoverato da ieri nella Rianimazione dell'ospedale Buzzi di Milano, dopo aver ingerito un pezzo di hashish.

Mari-Kà il primo negozio ad Ancona di specializzato nella vendita di prodotti a base di canapa
Mari-Kà il primo negozio ad Ancona di specializzato nella vendita di prodotti a base di canapa

I medici hanno capito immediatamente che la situazione era grave (domenica fortunatamente le sue condizioni sono migliorate), lo hanno ricoverato in rianimazione e hanno fatto tutti gli accertamenti. Il padre del bambino, infatti, sarebbe un consumatore abituale di droga. La madre, romena, non ne avrebbe alcuna traccia nel sangue e quindi si esclude che possa averla passata al figlio magari con l'allattamento. Una spiegazione poco plausibile se si tiene conto che il padre è risultato positivo al test antidroga. Nel sangue del piccolo sono state riscontrate tracce della sostanza stupefacente, che potrebbe essere stata ingerita per sbaglio dal piccolo in un parco o anche in casa. Sulla base di queste motivazioni i medici del reparto pediatrico del Vittorio Buzzi di Milano hanno deciso di denunciare la cosa alla polizia che ha deciso di aprire un fascicolo di indagini. Poi, per citare un altro caso, appena pochi giorni fa sono state trovate tracce di cocaina nel sangue delle due bambine di tre anni e di otto mesi abbandonate in auto la scorsa settimana a Borgo San Giacomo, nel Bresciano.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.