Alfano:"Non mi candiderò alle elezioni"

Politica

Politica

Lo spiega il ministro degli Esteri Angelino Alfano, al termine dell'incontro con il segretario di Stato Usa con l'Alto Rappresentante dell'Ue per gli Affari Esteri Federica Mogherini e con i 28 ministri degli Esteri Ue.

"Io non starò seduto sui banchi del prossimo Parlamento - dice il ministro degli Esteri durante la registrazione di Porta a Porta - perché ho scelto di non ricandidarmi alle prossime elezioni e voglio compiere questo gesto perché quello che ho fatto in questi anni è stato dettato da una sincera passione per l'Italia, quando il paese rischiava di andare giù per un precipizio".

Certo, probabilmente questa decisione è originata anche dalla probabilità di un risultato modesto alle prossime elezioni (è incerto se AP supererà lo sbarramento), e dalla consapevolezza della difficoltà di formare un governo stabile nella prossima legislatura, a causa del sistema tripolare instauratosi e della legge elettorale prevalentemente proporzionale. Alternativa Popolare è da mesi scisso tra chi vorrebbe tornare nel centrodestra (l'ala lombarda di Lupi, Formigoni e Albertini, soprattutto) e chi invece vede con favore l'alleanza con il Pd (da Cicchitto alla Lorenzin).

"L'ho detto a mia moglie che condivide, a mio padre e a mia madre", ha aggiunto. "Nessuno ti vuole". Più chiaro di così non si potrebbe.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.