Gerusalemme: Netanyahu, Israele rigetta risoluzione Onu

Credit Afp

Credit Afp

L'Assemblea generale dell'Onu ha approvato a larghissima maggioranza la risoluzione presentata da Yemen e Turchia che condanna il riconoscimento di Gerusalemme capitale di Israele da parte dell'amministrazione Trump.La risoluzione e' passata con 128 voti a favore, 9 contro e 35 astensioni. Come i Paesi dell'Unione ha votato anche la Gran Bretagna. "Questo voto farà la differenza su come guarderemo l'Onu ed i Paesi che ci mancheranno di rispetto". Intanto l'ira della Casa Bianca traspare ancora una volta dalle parole durissime pronunciate dall'ambasciatrice americana al Palazzo di vetro, Nikki Haley: "Ce ne ricorderemo", la sua minaccia nemmeno tanto velata, dopo che ieri direttamente Trump aveva agitato lo spettro del taglio dei fondi sia all'Onu e alle sue agenzie sia ai Paesi schierati a favore della risoluzione. "Spero e aspetto che gli Stati Uniti non otterranno il risultato da lì (le Nazioni Unite, ndr) e il mondo darà una lezione molto buona agli Stati Uniti".

Anp, e' vittoria per Palestina- Il voto dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite su Gerusalemme, dice il portavoce del presidente dell'Autorita' nazionale palestinese (Anp) Mahmoud Abbas, "e' una vittoria per la Palestina". Questo è bullismo. Non ci lasceremo intimidire, il mondo è più grande di cinque nazioni.

All'inizio della settimana in corso gli Stati Uniti hanno posto il veto su una bozza di risoluzione del Consiglio di sicurezza dell'Onu che mirava a respingere la decisione del presidente Usa, Donald Trump, di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele. "Gerusalemme è la chiave per la pace e per la guerra".

Sua è la battaglia più feroce contro la risoluzione 2334 dell'Onu, quella in cui si chiede al governo di Israele di "interrompere ogni attività" negli insediamenti della Cisgiordania e di Gerusalemme Est e in cui l'occupazione israeliana viene definita "senza validità legale" e rischiosa per il processo di pace. Per inciso, anche l'Italia sulla questione Gerusalemme capitale si è messa contro Washington. Lo ha detto il premier Benyamin Netanyahu aggiungendo di "apprezzare il crescente numero di Paesi che hanno rifiutato di partecipare a questo teatro dell'assurdo".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.