Boldrini passa a Liberi e Uguali: per me "Libere e uguali"

ApprofondimentiPolitica      La Boldrini si candida e ne spara subito una “Femminismo sia la parola dell’anno”                   Di La Redazione-        22 dicembre 2017

ApprofondimentiPolitica La Boldrini si candida e ne spara subito una “Femminismo sia la parola dell’anno” Di La Redazione- 22 dicembre 2017

La presidente della Camera Laura Boldrini ha annunciato che si candiderà alle elezioni politiche del 2018 con Liberi e Uguali, la formazione politica formata da Sinistra Italiana, Possibile e dai fuoriusciti del Partito Democratico, il cui leader è il presidente del Senato Pietro Grasso.

"Ho seguito con interesse il tentativo di Pisapia di ricostruire il centro-sinistra in discontinuità". "Il percorso che, come ho sempre sostenuto, deve essere inclusivo - aggiunge Civati - si arricchisce ancora di più, mettendo insieme energie diverse e capaci di dialogare con quegli elettori delusi dalla legislatura-vergogna che volge al termine in queste ore".

Nel suo intervento la Boldrini ha voluto inizialmente ringraziare i partiti che le hanno dato la possibilità di poter essere la Presidentessa della Camera, tracciando poi una sorta di bilancio di questi cinque anni.

La Presidentessa quindi ha detto di voler concludere a sinistra una legislatura iniziata a sinistra, annunciando la sua adesione alle elezioni a Liberi e Uguali per l'occasione ribattezzata "Libere e Uguali".

"Abbiamo il dovere di fare tutto per evitare la crescita dell'astensionismo elettorale delle forze progressiste", sottolinea la presidente della Camera. Per questo il mio viaggio continuerà con loro. Dunque ne abbiamo dovuto prendere atto. Boldrini era stata eletta in Parlamento all'interno di Sinistra Ecologia Libertà (SEL) ed era nel Gruppo Misto dallo scorso marzo. Pier Ferdinando Casini di "Centristi per l'Europa" e presidente della commissione d'inchiesta sulle banche, a chi gli domanda in Transatlantico a che punto sia il lavoro per la costruzione di una lista di centro alleata del Pd, risponde: "Se vale la pena di fare una cosa dignitosa, si fa. Feminism è parola dell'anno negli Stati Uniti: quando lo sarà anche in Italia?". Per poi concludere parlando di antifascismo: "Oggi diffondono messaggi razzisti, di odio, di sopraffazione".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.