Filippine, oltre 130 morti in tempesta

Archivio

Archivio

Tembin ha colpito la seconda isola più grande dell'arcipelago, Mindanao, da ieri, provocando alluvioni e frane. Un uomo, dal canto suo, è stato sbranato da un coccodrillo mentre tentava di mettere al sicuro la sua barca nell'isola di Palawan.

Le autorità prevedono che il numero di morti, purtroppo, aumenterà durante le prossime ore, man mano che i compiti di soccorso avanzeranno e le squadre di emergenza raggiungeranno aree isolate a causa delle inondazioni delle acque.

La polizia, i soldati e i volontari stanno scavando con le pale tra il fango e le macerie. "E' davvero triste perché il Natale è alle porte e quello che è accaduto è fuori dal nostro controllo". La polizia ha detto che 144 persone sono rimaste disperse mentre piu' di 40.000 erano fuggiti nei campi di evacuazione, mentre Tembin si e' diretto nel Mar Cinese Meridionale.

Le località con i danni maggiori sono Lanao del Nord, Lanao del Sud e Zamboanga, la parte occidentale nord dell'intera isola.

Le due città maggiormente colpite sono Tubod e Piagapo, dove una decina di case sono state travolte dai massi. Oltre 15.000 persone hanno perso o sono state costrette a lasciare le loro case.Secondo l'ufficio meteo locale, oggi la tempesta potrebbe colpire l'isola di Palawan. "Adesso la priorità è verificare la situazione" umanitaria.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.