Sanzioni Onu: per la Corea del Nord sono 'un atto di guerra'

Sanzioni Onu: per la Corea del Nord sono 'un atto di guerra'

Sanzioni Onu: per la Corea del Nord sono 'un atto di guerra'

"Consolideremo ulteriormente la nostra deterrenza nucleare di autodifesa finalizzata a sradicare le minacce nucleari statunitensi, i ricatti e le mosse ostili, stabilendo l'equilibrio della forza con gli Stati Uniti". Questa è la posizione che la Cina ha sempre sostenuto con coerenza nella gestione della questione nucleare nordcoreana e quando ha preso parte alle deliberazioni presso il Consiglio di sicurezza dell'Onu.

La condanna, in realtà, è arrivata ore prima che il Consiglio di Sicurezza dell'Onu approvasse le nuove sanzioni contro il regime di Kim Jong-un. "Gli Stati Uniti - si legge nel comunicato - completamente terrorizzati dal successo della grande causa storica di aver completato una forza nucleare di Stato, stanno diventando sempre più frenetici nell'imporre le sanzioni più dure della storia e nel fare pressione sul nostro Paese". Il test della serie Hwasong-15 ha suscitato il timore di un significativo passo avanti nel programma militare della Corea del Nord che ha accelerato da quando Kim e' salito al potere nel 2011. Lunedì scorso Trump aveva annunciato il suo programma sulla sicurezza criticando la Corea del Nord per i diversi test nucleari effettuati malgrado la condanna delle Nazioni Unite e di Washington.

L'ambasciatrice americana all'Onu Nikki Haley ha risposto che "Pyongyang ha scelto la strada dell'isolamento". La comunità internazionale si impegna poi ad espellere i lavoratori nordcoreani dai vari Stati in cui si trovano, tagliando così le risorse finanziarie che questi inviano nel loro Paese. Nel suo commento alle nuove sanzioni la Corea del Nord ha ribadito che consoliderà ulteriormente il deterrente nucleare contro quelle che definisce le minacce e i ricatti degli Stati Uniti, per stabilire un equilibrio con i loro armamenti.

Via libera anche a controlli molto più severi sulle navi commerciali che partono o si dirigono verso la penisola coreana, con uno stop al trasbordo di carburante da imbarcazione ad imbarcazione, uno dei metodi che Pyongyang usa per eludere le sanzioni.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.