Rifiuti dal Lazio, Renzi: stop alle polemiche, pulite Roma

In Emilia Romagna i rifiuti più cari d'Europa

In Emilia Romagna i rifiuti più cari d'Europa

"So - dice il presidente della Regione Abruzzo - che c'è una corrispondenza tra la struttura tecnica dell'Ama di Roma e la nostra struttura di riferimento per le parti di territorio che hanno capienza di conferimento di rifiuti".

"I 5 Stelle locali hanno taciuto su questa scelta - sottolinea Bellachioma - la Regione Abruzzo mette a punto la parte burocratica che permetterà il trasporto e gli abruzzesi, se sopravviveranno alle tasse di Renzi-D'Alfonso, moriranno per l'inettitudine a governare dei grillini". Noi porteremo la raccolta differenziata porta a porta a 490.000 abitanti e arriveremo nel corso del 2018 a 1,2, milioni di cittadini. E allora fatela finita con queste polemiche e ripulite la Capitale. "Ci siamo messi a disposizione, come istituzione, perché l'immagine di una capitale con l'immondizia in strada non ci pareva utile, né per Roma, né per il Paese".

La sindaca Virginia Raggi deve brillare e, dunque, non può ammettere che vi sia una emergenza rifiuti e per questo annuncia che la spazzatura non andrà in Emilia Romagna e non c'è bisogno dell'aiuto di quella regione a guida Pd. "Il sindaco Raggi ammetta i suoi errori", aggiunge. Le dimostrazioni di solidarietà territoriale date nel tempo dall'Emilia-Romagna sono tali e tante che un'affermazione del genere non meriterebbe neppure una replica: basti pensare all'impegno profuso in termini di aiuti economici e di volontari per le popolazioni terremotate dell'Abruzzo dal 2009 e del Centro Italia negli ultimi due anni. Ecco la trovata: la Montanari chiede aiuto all'Abruzzo: "Gli impianti dove conferire i rifiuti di Roma sono insufficienti quindi, ci auguriamo che l'Abruzzo dia il via libera alla richiesta di accogliere rifiuti in impianti di Trattamento Meccanico Biologico". "Nel frattempo a Roma i cassonetti sono pieni". La scelta di portare la monnezza romana verso i termovalorizzatori di Parma, Modena e Granarolo (Bologna), faticosamente suggellata da un'intesa con il governatore emiliano Stefano Bonaccini a poche ore da San Silvestro, è destinata ad arenarsi definitivamente tra i maldipancia dei pentastellati, poco propensi a pagare un prezzo politico (ancor più che economico) molto alto a un accordo che ha messo per l'ennesima volta in evidenza su scala nazionale la mancata autosufficienza della Capitale nel ciclo dei rifiuti.

Ma su quanto detto dall'assessore capitolino, non è assolutamente d'accordo Lorenza Bonaccorsi, presidente del Pd del Lazio: "Roma affoga nei rifiuti per non disturbare la campagna elettorale di Luigi Di Maio e del Movimento 5 stelle". Per questo motivo e non per ragioni politiche, ha concluso Diaco, ancora nessun camion è partito da Roma per raggiungere gli impianti emiliani-romagnoli. L'attesa nell'invio dei rifiuti, stando a quanto riportato dal Consigliere Diaco, sarebbe stata possibile solo grazie ad una 'situazione in netto miglioramento': "In tutto il periodo di festività l'azienda capitolina ha raccolto oltre 1.000 tonnellate di rifiuti in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e Roma ha retto, nonostante le note fragilità del sistema che dal 2013, anno di chiusura della discarica di Malagrotta, non permettono il trattamento di tutti i rifiuti del Lazio all'interno del perimetro regionale". "Noi ci siamo", ha concluso Renzi. Cosa e' cambiato in Regione Abruzzo tra Natale e l'Epifania?

LA REGIONE LAZIO - Anche la Regione Lazio non poteva lasciar correre. La Regione, l'assessore all'Ambiente, Mauro Buschini, e il Pd accusano di inerzia e incapacità il Comune. Poi rinnovato annualmente il 16 ottobre 2015 e pure nel 2016 e 2017.

I rifiuti di Roma fuori regione Ecco perché il resto dei rifiuti indifferenziati prende la strada di altri comuni e regioni. "E la si smetta di dire che si stanno progettando impianti di compostaggio, che indubbiamente servono per il rifiuto differenziato, ma oggi Roma ha esigenza di trattare rifiuto indifferenziato e l'assessore Montanari non può pretendere con arroganza di usare quelli degli altri, accusando di inerzia tutti coloro che cercano di darle una mano".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.