Un'altra grana in tribunale per Valentino Rossi, nei guai con due moldavi

Brivio team manager Suzuki “Rossi è un esempio per i più giovani”

Brivio team manager Suzuki “Rossi è un esempio per i più giovani”

Valentino Rossi è in effetti uno dei piloti più alti del circus, con i suoi 1,82 m, ma il suo peso è di appena 65 kg.

Il 2018 si apre con una grana legale per Valentino Rossi che, a una settimana esatta dalla sentenza del ricorso positivo del Tar delle Marche in merito al ricorso presentato dai vicini di casa del Ranch a Tavullia dove lui e i piloti dell'Academy, dovrà rispondere alla richiesta di risarcimento presentata dagli ex custodi della sua villa licenziati alla vigilia di Natale del 2016, quando l'abitazione è stata messa in vendita e la società Domus Mea (legale rappresentante Graziano Rossi), che deteneva la proprietà dell'immobile, è stata sciolta ed è passata nelle mani dell'unico socio, il figlio di Graziano e nove volte campione del mondo Valentino Rossi.

IL SUPERPRESTIGIO - Dopo il primo anno da rookie in Motogp e con due vittorie iridate alle spalle, il francese una volta finito il campionato ha accettato anche di partecipare al Superprestigio andando a sostituire il pluricampione Marc Marquez che ha deciso di rinunciare e riposarsi un po': "con Laurent", - spiega il francese - abbiamo deciso di partecipare al Superprestigio perché la prossima edizione si svolgerà a Parigi. E ha come protagonisti due moldavi, i coniugi Victor Untu e Jigan Zinaida, rispettivamente di 62 e 60 anni. Entrambi chiedono il pagamento di sei mesi di indennità risarcitoria e di cinque anni di straordinari non pagati, comprensivi di 13esima e di TFR: una cifra che si aggirerebbe intorno ai 114 mila euro.

Per voce dell'avvocato della coppia: "Ho chiesto al giudice di interrogare Valentino Rossi perché confermi di aver detto nel 2006, al signor Untu, di espletare tutto il lavoro necessario per il buon mantenimento e conservazione del complesso come se fosse casa sua". Gli avvocati, inoltre, contestano che i lavori di manutenzione siano stati fatti dai custodi, depositando una lista di ditte e fatture per tutti i lavori svolti in quegli anni.

L'udienza è fissata per venerdì 12 gennaio.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.