Nintendo, arriva Labo: i giochi di cartone prendono vita sulla console Switch

Nintendo Switch: un nuovo supporto per i nostri smartphone

Nintendo Switch: un nuovo supporto per i nostri smartphone

Nel frattempo, però, qualcuno avrebbe già messo da parte l'incanto e si sta interrogando sull'effettiva utilità di quest'ultima innovazione, a partire dai prezzi considerati già troppo eccessivi per dei "semplici pezzi di cartone", al fatto che si sta comunque parlando di un materiale delicato che può rovinarsi o strapparsi facilmente, risultando persino ingombrante. Tranquilli, c'è una risposta.

Collegati alla console Nintendo Switch darebbero vita a dei veri e propri giochi interattivi, dotati di suoni e sistemi di movimento.

Si trattava di un'evoluzione di una precedente linea di giocattoli (in quel caso portata in Giappone dall'estero e riadattata dalla compagnia al mercato locale): negli anni 60 Nintendo vendeva modellini da realizzare ritagliando lastre di polistirene usando un filo di ferro arroventato grazie alla corrente elettrica (mi sembra una cosa pericolosissima da dare in mano a un bambino).

[Articolo di Federico Cella - Corriere della Sera Tecnologia] - È un ritorno al passato, un cerchio che si chiude: quasi 128 anni dopo la fondazione, Nintendo - nata nel 1889 come azienda che produceva carte da gioco - torna a fare giocattoli.

Si tratta di una serie di set con varie forme da montare, in vendita dal 27 aprile. Sono chiamati ibridi, perché prevedono l'inserimento dei mini joypad della Switch per muoversi. Tra questi, Nathan Becker, secondo quanto riferito da Kotaku, sta lavorando alla creazione di un altro particolare supporto ideato da htxt, che ci permetterà questa volta di sorreggere il nostro smartphone per sopperire ad una delle più grandi mancanze della console della grande N ovvero la mancanza di una chat vocale o testuale.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.