Afghanistan: attacco a Save the Children, due morti

Afghanistan, attacco alla sede di Save the Children: almeno 11 persone colpite

Afghanistan, attacco alla sede di Save the Children: almeno 11 persone colpite

Ancora sangue in Afghanistan. Fondata 98 anni fa e basata a Londra, Save The Children è una ong internazionale che promuove i diritti dei bambini portando aiuto ad essi nelle zone più povere dei Paesi in via di sviluppo.

C'è nuovamente l'ombra dell'Isis dietro l'attacco di questa mattina alla sede di Save the Children a Jalalabad City, in Afghanistan. Altri componenti del commando sono entrati in azione aprendo il fuoco in modo indiscriminato. "Undici feriti sono stati portati in ospedale", ha segnalato il portavoce del governo provinciale, Attaullah Khogyani ma il bilancio è ancora incerto. È successo stamani dopo le 9, quando in Italia era l'alba. Un kamikaze a bordo di un'autobomba si è fatto esplodere all'ingresso dell'edificio, che è stato quindi preso d'assalto da un gruppo di terroristi armati, tre dei quali sarebbero rimasti uccisi.

Afghanistan, attacco alla sede di Save the Children: almeno 11 persone colpite
Afghanistan: attacco alla sede di Save the Children, 1 morto e 14 feriti

Il commando armato si è barricato all'interno della sede della ong, con alcuni dipendenti presi in ostaggio.

In seguito alla dichiarazione di non coinvolgimento dei fatti da parte dei talebani, è stata diffusa la notizia della rivendicazione da parte dell'Isis.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.