Pyeongchang 2018 preview: tutte le anticipazioni delle attesissime Olimpiadi coreane

Olimpiadi Invernali PyeongChang 2018: gli italiani provenienti dall'Appennino. Quali saranno gli azzurri più

Olimpiadi Invernali PyeongChang 2018: gli italiani provenienti dall'Appennino. Quali saranno gli azzurri più

Gelo che come detto dovrebbe farsi più "vivibile" nelle prossime ore, e aiutare i coraggiosi che parteciperanno alla cerimonia d'inaugurazione della XXIII edizione dei giochi Olimpici Invernali. Tanti soldi spesi, ma nulla che possa riparare dal gelo: per le 21 locali, le 12 italiane di domani, sono previste temperature tra i -18 e i -20, tanto che molte delegazioni stanno ragionando se ridurre allo stretto necessario gli atleti. Questi potrà gareggiare solo ed esclusivamente nel team event e non potrà quindi presenziare nessuna delle prove individuali, a meno che non si tratti di un forfait (per esempio a causa di seri problemi di salute) di uno dei quattro "titolari", che dopo la sostituzione non potrà più prendere parte alla competizione. Il bicchiere è sicuramente più pieno che vuoto. Che queste Olimpiadi siano una grande festa dell'amicizia e dello sport! Portabandiera sarà Arianna Fontana, campionessa di short track e vincitrice di 1 argento e 4 bronzi olimpici. Vedremo all'opera gli azzurri: Alex Insam, Sebastian Colloredo, Davide Bresadola, Federico Cecon.

Uomini (5): Marco Fabbri, Matteo Guarise, Ondrej Hotarek, Luca Lanotte, Matteo Rizzo.

Donne (9): Marta Bassino, Federica Brignone, Chiara Costazza, Irene Curtoni, Nicol Delago, Nadia Fanchini, Sofia Goggia, Manuela Moelgg, Johanna Schnarf. Le altre "Grandi Gazzette" del 2017 erano state dedicate alla chiusura del calciomercato (2 febbraio), al campionato di Moto Gp e Formula 1 (24 marzo), al derby Inter-Milan (15 aprile), alla finale di Champions League (3 giugno), al calciomercato (1 luglio), alla partita di qualificazione ai Mondiali 2018 tra Italia e Spagna (2 settembre), al grande fine settimana di serie A di sabato 14 ottobre, al playoff Svezia-Italia per l'accesso al Mondiale di calcio 2018 (10 novembre). Il tutto tenendo conto delle otto ore di fuso orario che separano la Corea del Sud e l' Italia. Non dimentichiamoci, infatti, di Soohorang e Bandabi: la prima è una tigre bianca, protagonista a bordo pista e nella promozione delle olimpiadi coreane; il secondo, invece, è un orso bruno asiatico, portafortuna ufficiale delle paralimpiadi successive. A cominciare dal numero degli atleti iscritti, che sono ben 2925, provenienti da 92 Paesi diversi. No, mamma. Tutto a posto.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.