Karamoh, esordio da titolare con gol decisivo: "Stanotte non dormo"

Inter-Bologna, Spalletti: “Abbiamo fatto una grande partita”

Inter-Bologna, Spalletti: “Abbiamo fatto una grande partita”

"Karamoh fuori invece di Perišić?"

Il minuto è il tredicesimo del secondo tempo, Spalletti decide di sostituire Brozovic (autore dell'assist per Eder in occasione del primo goal) il pubblico rincara la dose fischiando il croato che per tutta risposta applaude ironicamente la decisione dei propri tifosi. Mentre i padroni di casa si cullano un po' troppo sugli allori, al 42' Palacio ha sul sinistro la palla del 2-2, ma il suo diagonale da posizione defilata viene respinto con i piedi da Handanovic. "Abbiamo avuto un periodo di appannamento e c'era un po' di tensione". Noi dobbiamo tornare a vincere le partite perché poi quelle dietro arrivano forte su. Ogni tanto bisogna proporre qualcosa di diverso, se si fa sempre allo stesso modo si realizza quello fatto in precedenza. Bisognava pressarli di più quando erano in inferiorità numerica ma non abbiamo concesso molto. C'è la possibilità di vederli insieme: Icardi da prima punta ed Eder da punta aperta o seconda punta, basta mantenere gli equilibri.

Puoi confermare che andate tutti d'amore e d'accordo?

"Lo può fare, ha resistenza, corsa, sa giocare dentro il traffico". A volte relegarlo in quel settorino di campo a sinistra mi sembra una limitazione per il cavallo che è. Mauro Icardi ed Eder in coppia significa far spostare lateralmente Icardi di dieci metri: uno viene in contro e l'altra attacca la profondità, ma è una richiesta sbagliata per le qualità di Icardi. Però la gara col Bologna può aver causato anche qualche cambio forzato: Miranda è uscito con un risentimento muscolare all'adduttore, possibile che a Genova tocchi ancora a Lisandro Lopez.

Sui fischi a Brozovic: "Chiaro che per lui è stata una situazione complicata, causata dalla dinamica strana che si è creata da dicembre, per via dei risultati".

SPALLETTI. Così il tecnico in conferenza stampa: "Karamoh ha chiesto la sostituzione, aveva accusato un indurimento". Lui è un giocatore che ha quegli strappi lì, a cui non puoi chiedere un certo lavoro di contenimento e di equilibrio. Ivan c'è da vedere perché ha una botta, la spalla forse non è uscita ma ha preso una lasagna forte. Sono contento che sia arrivato in un momento delicato per la squadra. "Le scelte dell'arbitro sono state corrette ma non perché sono l'allenatore dell'Inter, perché sono state corrette".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.