Juventus-Tottenham, le formazioni ufficiali: Allegri torna al 4-2-3-1, c'è Lamela negli inglesi

Higuain gol in sospetto fuorigioco al Tottenham perché col Var sarebbe stato annullato

Higuain gol in sospetto fuorigioco al Tottenham perché col Var sarebbe stato annullato

Grande notte europea all'Allianz Stadium: è la notte di Juventus-Tottenham, andata degli ottavi di Champions League, stagione 2017/2018. I bianconeri si abbassano, il Tottenham spinge, Buffon stoppa due volte Kane. Il capitano bianconero non si fa sorprendere e respinge, poi Chiellini spazza via. Al 30' succede di tutto: succede di tutto: chiusura all'ultimo di De Sciglio in area su Dele Alli che stava andando in porta. Poco presente a sostegno di Bernardeschi.

Gli inglesi reagiscono e la Juve rischia qualcosina con Benatia su Kane. Decisivo su un contropiede degli Spurs con Kane lanciato a rete. "Abbiamo preso gol sulla palla in uscita".

Tottenham tramortito e Juventus scatenata nei primi minuti. Ha messo lì l'avversario, lo ha dominato fino alla mezzora prima del gol di Kane e dello sciagurato errore del Pipita.

Alex Sandro 5,5 L'ombra del giocatore che era l'anno scorso. Punizione dalla trequarti per la squadra di Pochettino. La Juve però, soprattutto se recupererà infortunati importanti, ha i mezzi per vincere in casa Tottenham. Al 66' il primo cambio di Max Allegri: fuori Khedira, dentro Bentancur.

Il secondo tempo si apre con una Juventus più protesa in avanti e pericolosa al 57' con Bernardeschi: azione manovrata, con Higuain che allarga a destra per Bernardeschi, il numero 33 rientra sul sinistro e calcia trovando l'opposizione del francese. Nulla è perduto, ovviamente, per la Juventus, ma i 90 minuti di ritorno a Wembley si preannunciano difficili. Con la Juve presto schiacciata in difesa dopo il 2-0 risulta quasi inutile la sua presenza. Al 71' però il Tottenham fa 2-2.

45+1' - Higuain sbaglia il rigore! Oltretutto, il Tottenham è una signora squadra, quarta in Premier League; col potenziale che hanno gli Spurs in Italia lotterebbero per lo scudetto. Se in Serie A si può 'campare di rendita' grazie alla differente qualità della rosa, in Europa non è possibile. Il 7 marzo il ritorno, decisivo, a Londra. In pieno recupero l'arbitro concede il secondo rigore alla Juve.

Higuain è inarrestabile: all'9' il Pipita mette a segno il rigore, fischiato per un fallo di Davies su Bernardeschi.

Dier 7: polmoni d'acciaio e piedi buoni, guida la riscossa degli Spurs.

80' - Aurier tenta il cross a centro area, ma la palla termina comodamente tra le braccia di Buffon. Si vede che gli manca la condizione per la lunga inattività, ma l'impegno per ripagare Pochettino della fiducia accordatagli a danno si Son non manca. Eriksen poi trasforma in gol. Realizza la punizione del pari, sfruttando una barriera non perfetta (dal 92′ Wanyama s.v.). Grandi occasioni non ne hanno avute. Inserimenti sempre puntuali, ancora meglio nel servire i compagni, come avviene nel gol di Kane. E non si capisce perché Eriksen, di gran lunga il migliore in campo, non abbia mai giocato nel Real, nel Barça o in un altro top club. Per Brych non ci sono esitazioni nell'indicare il dischetto.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.