Bafta 2018: tutti in total balck come ai Golden Globes

Angelina Jolie femme fatale, Jennifer Lawrence principessa: tutte in nero sul red carpet dei Bafta

Angelina Jolie femme fatale, Jennifer Lawrence principessa: tutte in nero sul red carpet dei Bafta

Come è successo ai Golden Globes, infatti, anche ai BAFTA tenutisi ieri sere a Londra tutte le star hanno deciso di optare per abiti neri...o meglio, quasi tutte le star! L'obiettivo è stato quello di creare delle partnership tra talenti emergenti e professionisti affermati in vista del Commonwealth Heads of Government Meeting (CHOGM) che si terrà a Londra il prossimo aprile.

Nuovo appuntamento pubblico per Kate Middleton.

Tuttavia, secondo il Mirror, la Duchessa potrebbe avere comunque aderito nel suo piccolo propria con la piccola cinta di velluto nero applicata all'abito verde, colore indossato dalle suffragette come simbolo di speranza. Il protocollo della Casa Reale prevede che i membri della famiglia, non possano prendere posizione politica in situazioni pubbliche.

Kate Middleton, Anna Wintour e Stella McCartney.

Frances McDormand ha vinto il British Academy Film and Television Awards (BAFTA), gli Oscar britannici, come migliore attrice per il film "Tre manifesti a Ebbing, Missouri". C'è anche un po' di Italia nel palmares britannico: Luca Guadagnino con "Chiamami col tuo nome" ottiene la miglior sceneggiatura non originale, firmata da James Ivory.

La Forma dell'Acqua si è dovuto "accontentare" solo di tre riconoscimenti: Miglior regia (Guillermo del Toro), Migliore scenografia e Miglior colonna sonora (Alexandre Desplat). La protesta contro le molestie sessuali e il "no al modello Weinstein", che si sta diffondendo in tutto il mondo, sta diventando una questione, sempre di più, pubblica. Come donna e personaggio di spicco, infatti, per molte avrebbe dovuto indossare un abito nero e mostrare il suo supporto al movimento Time's Up.

Emma Watson, pochi giorni prima della cerimonia inglese, ha donato un milione di sterline, circa 1,13 milioni di euro. A quanto pare un membro della Royal Family non può aderire pubblicamente ad iniziative di stampo politico, anche se si tratta di movimenti a carattere universale in difesa di una categoria che regolarmente e da anni subisce abusi e violenze.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.