Nomina Romeo, archiviata Raggi. La sindaca sorride: "Fatta chiarezza"

La sindaca di Roma Virginia Raggi

La sindaca di Roma Virginia Raggi

Arriva proprio nelle ultime ore la notizia direttamente dal Tribunale di Roma che ha archiviato, per "infondatezza della notizia di reato", l'inchiesta che pesava come un macigno sulla sindaca Virginia Raggi, e che riguardava proprio la nomina di Salvatore Romeo, per lungo tempo al centro della bufera mediatica.

Ricordiamo che il delitto di abuso di ufficio, ai sensi dell'articolo 323 c.p. Raggi dovrà affrontare il processo per falso in merito alla nomina, poi ritirata, di Renato Marra, fratello dell'ex capo del personale Raffaele. Per questa accusa la Raggi ha chiesto di essere processata con con rito immediato. Ma le chat interne allo staff capitolino recuperate dagli inquirenti sul telefonino dello stesso ex funzionario avrebbero dimostrato il contrario. "Oltre un anno di accuse da parte di politici e dei tanti "soloni" che, dalle loro comode poltrone negli studi e salotti tv, pontificavano su materie che evidentemente non conoscono". Il giudice - prosegue Raggi - sottolinea la trasparenza e la bontà del mio operato grazie alle richieste di pareri legali che, prima della nomina, ho fatto all'avvocatura del Campidoglio e all'Autorità nazionale anticorruzione di Raffaele Cantone.

La vicenda della sua nomina era anche collegata alla storia delle polizze assicurative aperte da Romeo a nome della Raggi, di cui si era parlato molto un anno fa: secondo i procuratori non costituiscono una prova della scorrettezza della nomina. "È un'onda di affetto che mi ha sommerso e che vorrei condividere con tutti voi". "Ancora fango e facile ironia sulle 'polizze a mia insaputa". "Andiamo avanti a testa alta".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.