A gennaio due morti per morbillo

Morbillo, Lorenzin: “A gennaio 164 casi”

Morbillo, Lorenzin: “A gennaio 164 casi”

Recentemente alcuni studi comparativi sulle resistenze sociali hanno dimostrato che le critiche attuali sono pressocché le stesse di quelle del passato, per esempio ancora oggi si ritiene che i vaccini siano inefficaci e che causino malattie, che la loro diffusione sia legata ad una motivazione puramente economica, che contengano elementi tossici, che non si parli dei reali danni che i vaccini provocano ed infine che uno stile di vita sano protegga le persone dalle malattie meglio dei vaccini. "Vaccinarsi è l'unica possibilità per stare bene".

In Grecia sono stati segnalati 1.463 casi, inclusi due decessi, da maggio 2017 (dati aggiornati al 4 febbraio 2018); molti di questi casi sono stati segnalati nel sud del Paese, tra bambini Roma, e tra adulti di età 25-44 anni nella popolazione generale. "La questione delle vaccinazioni - ha concluso il ministro Beatrice Lorenzin - è entrata sin troppo nella campagna elettorale".

Per queste 164 persone "abbiamo avuto una serie di ricoveri molto importanti". Il ministro Lorenzin ha ammonito di non farsi "abbindolare da personaggi che stanno cavalcando posizioni scientifiche". La Asl, in una nota ufficiale, ha spiegato che la donna ha deciso volontariamente di non vaccinarsi.

Il rapporto mensile diffuso dall'Istituto superiore di sanità ha precisato che dall'inizio del 2013 sono stati segnalati 10.320 casi di morbillo in Italia e 215 di rosolia in Italia. Oltre l'80% dei casi è stato segnalato da quattro Regioni: "Sicilia, Lazio, Calabria e Liguria". L'età media dei casi è di 25 anni, con pazienti che vanno dai 2 giorni ai 62 anni. L'87% dei casi con stato vaccinale noto (13.610) era non vaccinato, l'8% aveva ricevuto una sola dose, il 3% aveva ricevuto due o più dosi, il 2% un numero non specificato di dosi. Segnalati 14 casi tra bambini con meno di 1 anno di età. In totale il 40% dei pazienti ha sviluppato almeno una complicanza, mentre oltre la metà è stato ricoverato. Nei 30 Paesi dell'EU/EEA, i casi di morbillo segnalati lo scorso anno sono stati 14.451, inclusi 30 decessi, di cui 19 in Romania, 4 in Italia, 2 in Grecia, e 1 in ognuno dei seguenti Paesi: Bulgaria, Francia, Germania, Portogallo e Spagna.

Questo sito/giornale utilizza cookies anche di terze parti per facilitare la navigazione e per mostrarti pubblicità e servizi in linea per migliorare la tua esperienza e con le tue preferenze. Dal 1 al 31 gennaio 2018 è stato segnalato, inoltre, 1 caso di rosolia.

Tutte le vittime erano non vaccinate al momento del contagio e in tutti i casi, ad eccezione di uno, erano presenti altre patologie di base. In Sicilia l'incidenza più elevata con 61 casi, seguita dal Lazio con 46, poi la Calabria con 16 casi e la Liguria con 13. Nel dettaglio, dall'inizio del 2013 sono stati segnalati 10.320 casi di morbillo di cui 2.269 nel 2013, 1.695 nel 2014, 255 nel 2015, 861 nel 2016, 5.076 nel 2017 e 164 nel 2018 (nel mese di gennaio).

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.