Spara alla moglie e poi si suicida: tragedia a Zurigo

Tragedia italiana in Svizzera Uccide la moglie per strada e poi si spara

Tragedia italiana in Svizzera Uccide la moglie per strada e poi si spara

L'omicidio-suicidio è avvenuto proprio per strada, di fronte l'istituto bancario dove lavorava Irene.

La coppia, che ha due figli, viveva nella città svizzera da diversi anni. Avevano due figlie. Entrambi erano originari della provincia di Lecce, nello specifico di Supersano (lui) e di Ruffano (lei).

Un italiano ha ucciso la moglie anche lei di origini italiane ma nata in Svizzera e poi si è tolto la vita. Tutto sarebbe avvenuto per motivi che ancora non sono stati accertati proprio davanti agli occhi di tutti i passanti presenti nel quartiere a poche centinaia di metri dalla stazione centrale. Stando ad alcuni testimoni, la moglie avrebbe atteso il marito in un bar accanto all'ufficio e poi nel locale sarebbe cominciata una lite e quando sono usciti l'uomo avrebbe tirato fuori la pistola ed ha sparato. La donna era impiegata presso una filiale della banca Ubs. Irene è morta davanti all'ingresso della banca. In preda al terrore, i numerosi passanti sono fuggiti e hanno cercato di mettersi al riparo, temendo un attacco terroristico.

Rapido è stato l'intervento delle volanti: il passaggio è stato chiuso ai pedoni dal corpo di Polizia di Zurigo, che ha immediatamente disposto camionette e automobili per fare luce sul fatto. Secondo le prime informazioni trapelate, pare che l'uomo fosse tornato a Zurigo da il giorno prima dopo aver trascorso un periodo in paese, in Puglia. Sull'accaduto indagano la procura e la polizia della città svizzera.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.