Ucciso a Firenze, migliaia a corteo

Attendere un istante stiamo caricando il video

Attendere un istante stiamo caricando il video

E' la manifestazione nazionale organizzata per domani pomeriggio a Firenze dalle associazioni dei senegalesi in Toscana, per ricordare il proprio concittadino, Idy Diene, ucciso lunedì 5 marzo sul Ponte Vespucci.

Il sindaco Dario Nardella ha confermato che nei giorni del funerali in Senegal di Idy Diene sarà tenuta a Firenze una cerimonia commemorativa e sarà indetto il lutto cittadino, e il Comune si farà carico delle spese legali per il rito funebre di Idy "il saggio", come era chiamato dai suoi. Accanto a loto anche l'atleta senegalese Moussa Fall, mezzofondista classe 1963 che ha partecipato a due olimpiadi ed è stato più volte vicecampione africano degli 800 metri. In altristriscioni si legge 'Nardella, il vero degrado sei tu puliamo lacittà dal razzismo', 'Il vostro decoro non vale una vitaspezzata.

Subito dopo l'omicidio, alcune persone della comunità senegalese fiorentina (che è una comunità pacifica e molto ben integrata nel tessuto cittadino), fomentate anche dai centri sociali che avevano rifiutato ogni tentativo di comunicazione da parte del sindaco Nardella, erano scesi per strada e nelle proteste avevano anche rovesciato alcune delle fioriere che si trovano in centro, distruggendole. Il corteo è preceduto da una vettura che espone una bandiera della Cgil di Firenze.

La comunità senegalese, in una nota, ha invitato tutti a manifestare "pacificamente", per "riaffermare che siamo uniti nel dire basta ad una violenza omicida che, non solo getta famiglie nella sofferenze, disperazione e paura, ma mina anche la coesione nelle nostre città".

In migliaia al corteo antirazzista organizzato a Firenze, dopo l'uccisione di un ambulante senegalese Idy Diene ucciso con 5 colpi di pistola da Roberto Pirrone. Questo potrebbe confermare il movente razzista dell'omicidio ipotizzato inizialmente dagli inquirenti e dai manifestanti che hanno protestato a Firenze nei giorni scorsi. Tante le sigle e le organizzazioni che aderiscono alla manifestazione.Massiccia la partecipazione. Credo sia un momento importante quello di oggi e c'è Firenze. Non era una risposta scontata: "Firenze dimostra di essere una città aperta, soprattutto rispettosa della vita umana". "E' a lui che dobbiamo dedicare questa giornata, a lui e a tutte le persone che nel mondo subiscono dolore e morte in modo ingiusto".

Intanto gli avvocati dei familiari di Idy Diene hanno aperto conto corrente per sostenere la famiglia: Idy manteneva i sui 10 figli che vivono in Senegal.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.