Ascoli, due calciatori aggrediti dopo la sconfitta con il Venezia

Clamoroso ad Ascoli, due giocatori aggrediti dopo la trasferta di Venezia: ecco di chi si tratta

Clamoroso ad Ascoli, due giocatori aggrediti dopo la trasferta di Venezia: ecco di chi si tratta

Minacce e schiaffi, il club reagisce: "Sconcerto e disprezzo". Brutta disavventura, come se non bastasse la delusione per il ko, il terzo consecutivo: a farne le spese in particolare il centrocampista Samuele Parlati e il portiere Vincenzo Venditti.

La sconfitta contro il Venezia fa piombare l'Ascoli all'ultimo posto in classifica e infiamma gli animi tra i tifosi. Il clima in città si è fatto molto pesante e dopo la sconfitta subita, sabato scorso, a Venezia sono stati aggrediti due calciatori. I due giocatori sono stati aggrediti fisicamente da una decina di individui con volto coperto da sciarpe che li hanno attesi sulla via di casa. Entrambi sono poi stati oggetto di insulti frasi minacciose, pronunciate anche all'indirizzo di tutta la squadra. Il primo a essere stato colpito è stato Parlati, mentre Venditti avrebbe ricevuto uno schiaffo. Un episodio di violenza gratuita ingiustificabile e assolutamente da stigmatizzare, totalmente fuori contesto rispetto al clima di questi ultimi giorni e oltretutto indirizzato nei confronti di due giovani che, nel corso della stagione, non hanno praticamente mai visto il campo nel campionato di Serie B (una presenza all'attivo per Parlati, mentre Venditti non è mai sceso in campo). In seguito, gli aggressori hanno minacciato loro ed il resto della squadra.

"Già da mesi abbiamo a che fare con un clima sfavorevole che certo non ci aiuta al raggiungimento della salvezza". Clima, aggiunge il presidente, "alimentato ed esasperato dai numerosi commenti sui social network che hanno contribuito a fomentare questo stato di violenza".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.