Juve, Buffon: "Il ritiro? Andrò avanti finché avrò voglia di soffrire"

Minuto di silenzio per Astori: Buffon crolla

Minuto di silenzio per Astori: Buffon crolla

Gianluigi Buffon pare non aver ancora preso una decisione sul suo futuro e lo ha ribadito anche dalla tenuta di Oscar Farinetti, fondatore di Eataly. Docrò capire insieme alla società se sarà in grado di continuare.

Il numero uno della Juventus sembra non aver voglia di smettere: "Le motivazioni sono tutto". Fino a quando ho voglia di soffrire e combattere andrò avanti. Nei primi anni di carriera a spingerti è la passione, successivamente invece sono le sfide, degli obiettivi sempre nuovi. "Ho dato qualcosa al Parma, alla Juve, alla Nazionale, al calcio, credo di averlo sempre fatto con estrema serietà e altruismo, mettendo davanti il bene del gruppo".

Buffon, da capitano (o ex) della Nazionale, non poteva non tornare sulla scomparsa di Astori: "Andare a Firenze per noi juventini non è mai semplice". Al nostro arrivo, però, vedere i tifosi viola che ci hanno applaudito, che ci chiamavano e ci ringraziavano è stato molto bello - ha spiegato Buffon, dalla Fondazione Mirafiore a Serralunga d'Alba in provincia di Cuneo - La nostra presenza li ha fatti sentire meno soli e questo mi ha reso orgoglioso. Ho vissuto la giornata di Firenze, quella dei funerali di Davide, in maniera molto coinvolgente.

Ho salutato per l'ultima volta non un mio amico ma una delle migliori persone con le quali ho avuto a che fare nel mondo dello sport. La sua pulizia di pensiero e di animo si percepiva subito. "Era un ragazzo eccezionale, un antidivo e sono contento che in questa settimana è stato innalzato il suo nome e la percezione che si ha di lui, perché se l'è meritato".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.