Il raccattapalle spinto da Ferreyra: "È stato un gesto di rabbia incontrollata"

Matteo Cancellieri, chi è il raccattapalle spinto da Ferreyra dello Shakhtar

Matteo Cancellieri, chi è il raccattapalle spinto da Ferreyra dello Shakhtar

Lo stesso Ferreyra ha chiesto scusa tramite il proprio profilo su Instagram: "Mi congratulo con la Roma per una qualificazione meritata ai quarti e, al contempo, mi vorrei scusare per la mia reazione con un raccattapalle durante la partita". Il povero ragazzo presente sulla linea laterale del campo dell'Olimpico colto di sorpresa cade e finisce oltre i cartelloni pubblicitari.

Anche il raccattapalle si è espresso tramite Instagram e lo ha fatto accogliendo le scuse del giocatore: "Grazie a tutti coloro che si sono preoccupati, tutto bene per fortuna".

Caos nella parte finale di Roma-Shakhtar, dopo l'espulsione di Ordets per fallo da ultimo uomo su Dzeko, si scatena una rissa tra i giocatori delle due squadre. "È un essere umano anche lui", il messaggio del giovane attaccante, nel giro anche della Nazionale Under 16.

Il caso Ferreyra, dunque, può considerarsi chiuso, considerato anche il buon senso del raccattapalle che ha perdonato immediatamente il gesto tutt'altro che nobile del calciatore che, però, potrebbe ricevere presto dalla Federazione un provvedimento disciplinare... Solo del ghiaccio sul ginocchio e un po' di dolore alla mano all'uscita dall'Olimpico per il giovane protagonista di questa storia, che ringraziando tutti ha colto la 'palla al balzo' per perdonare Ferreyra.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.