Paola, arrestato per droga un 51enne

Maxi operazione antidroga a Napoli, arrestati due ciociari

Maxi operazione antidroga a Napoli, arrestati due ciociari

L'operazione "Shefi", conclude una lunga e complessa indagine avviata nel 2016 dal Centro operativo Dia di Bari, nel corso della quale sono stati intercettati potenti scafi partiti dall'Albania e sbarcati in Puglia.

Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo. È il bilancio dell'operazione "fumo&piombo" che ha visto impegnati oltre 200 finanzieri coordinati dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pavia con il supporto dello SCICO, il Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata della Guardia di Finanza e dei Comandi Provinciali di Milano, Foggia e Crotone. I due gruppi, operanti a Bari e provincia, vantano ramificazioni, oltre che in Albania, anche in Sicilia, Campania, Calabria e Abruzzo. Su un altro comodino posto ai piedi del letto, i poliziotti del commissariato Flaminio, diretto da Massimo Fiore, hanno inoltre rinvenuto 3 dosi di cocaina, cinque bustine di sostanza da taglio, 2 bilancini di precisione sporchi di cocaina, un grosso coltello intriso di hashish, un piatto usato per "tagliare" la droga con sopra tracce di cocaina, varie buste per il confezionamento ed un quaderno con nomi e cifre. Così viene tratteggiato nell'inchiesta milanese su un vasto traffico di droga nella zona di Quarto Oggiaro il ruolo di Vanessa Costantina, una delle destinatarie dei 24 ordini di custodia cautelare, notificati anche in Calabria e Puglia, assieme al suo compagno Luciano Beccalli, che all'epoca dei fatti era detenuto nel carcere di Monza.

Oggetto delle attività sono due organizzazioni criminali ritenute responsabili del traffico di stupefacenti in arrivo dai Balcani e diretti al nostro Paese.

L'indagine, iniziata a ottobre del 2015, ha permesso di individuare un'articolata associazione dedita al traffico di sostanze stupefacenti, del tipo hashish e marijuana, documentare i molteplici canali di distribuzione del narcotico sul territorio nazionale, principalmente in Campania e nel Lazio.

Un giro d'affari di circa 100mila euro a settimana quello che si riusciva a movimentare intorno al traffico e alla vendita della droga.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.