Cadavere di una donna sulla spiaggia: choc a Capaccio Paestum

Tragedia a Paestum, studenti scoprono cadavere di una donna in riva al mare

Tragedia a Paestum, studenti scoprono cadavere di una donna in riva al mare

Il corpo è emerso sulla battigia, con la testa nella sabbia, nei pressi dell'oasi dunale di Legambiente.

Sotto choc gli studenti che erano in spiaggia per una giornata di studio organizzata insieme a Cilento Servizi, la società che gestisce l'Oasi della Diga Alento. Sul posto carabinieri e forze dell'ordine. A ritrovare il cadavere della donna, di razza bianca, sulla trentina d'anni, erano stati questa mattina gli alunni del liceo scientifico "A. Gallotta" di Eboli, durante una escursione nell'oasi di Legambiente. Indossava un giubbino e un leggins di colore scuro e degli stivaletti ai piedi. Probabilmente non è in mare da molti giorni, ma per saperne di più occorrerà attendere l'esame del medico legale.

Sul posto i carabinieri della compagnia di Agropoli, guidati dal capitano Francesco Manna, i militari del nucleo operativo, coordinati dal maresciallo Carmine Perillo e della stazione di Capaccio Scalo. Gli studenti erano accompagnati dal biologo agropolese Giuseppe Catuogno e dall'ex consigliere comunale Maurizio Paolillo. "Mi dispiace per questi ragazzi questa mattina hanno avuto una bruttissima esperienza".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.