Neve e piogge in arrivo: dal 18 marzo torna Burian

"Guerra" tra meteorologi: gelo o non gelo?

L'eccezionale gelo, che ha imperversato su gran parte del Continente fino ai primi giorni di marzo, si è nettamente attenuato nell'ultima settimana. Invece se il gelido vento russo entrerà dalla porta del Rodano, ci saranno scenari molto diversi e chissà che non torni la neve su Roma. Temperature al suolo abbondantemente sotto lo zero si registreranno in Svizzera, Austria, Germania, Ceco-Slovacchia, Francia e tutte le nazioni orientali.

In merito proprio al TORNADO, il climatologo Antonello Pasini del CNR ha studiato il collegamento tra la temperatura del Mediterraneo e questi eventi potenzialmente distruttivi ed è arrivato alla conclusione che il riscaldamento globale ormai ha innalzato di qualche grado anche la temperature del "mare nostrum", ormai sopra la media da parecchi anni. Durante la giornata di oggi si registrerà una temperatura massima di 18°C alle ore 14, mentre la minima alle ore 23 sarà di 9°C. Da Domenica 19 Marzo, contrariamente a quanto dica il calendario, il Belpaese tornerà per almeno 7 giorni in inverno: riscaldamenti accesi, sciarpe e guanti nuovamente. Colpa dell'aria siberiana che non determina solo un calo delle temperature: "Oltre a freddo pungente e gelate notturne - fa sapere il direttore di Meteo.it Antonio Sanò - sono possibili nevicate, anche abbondanti, sulle regioni adriatiche".

Per il 20 marzo previsto freddo e neve a quote basse in Emilia Romagna, Marche, Umbria, Veneto, Toscana, Abruzzo e Molise.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.