Roma, Di Francesco: "Perotti non convocato, Gonalons ed El Sha titolari"

Eusebio Di Francesco

Eusebio Di Francesco

Defrel non ha recuperato dal risentimento al polpaccio e non è stato convocato, al pari di Perotti, alle prese con un fastidio al flessore destro che sarà controllato domani.

"Anche noi, per la soddisfazione di essere arrivati ai quarti". Il distacco forse è troppo ampio rispetto alle potenzialità, ma alcuni passaggi non ci hanno permesso di restare agganciati alle due di testa.

Poi l'allenatore della Roma parla anche della sfida contro il Barcellona: " Abbiamo accolto il sorteggio contro i catalani con sorriso. Al suo posto giocherà titolare El Shaarawy che sta bene e ha voglia di dimostrare il suo valore, sono convinto che tornerà ad essere decisivo come ad inizio stagione. "Il campionato è importante per mantenere la Champions". Il sorteggio di Champions non ci condizionerà, anche perché una vittoria contro di loro ci darà ulteriore morale e spinta verso la qualificazione alla stessa Champions per l'anno prossimo. Mi auguro che possa essere una delle partite che gli possa permettere di tornare al top. Sta bene, si è allenato bene. Su Peres non vi dico niente, ha possibilità di giocare, si sta allenando tanto. Nel momento in cui vi scriviamo sono certi di una maglia dal primo minuto soltanto Dzeko ed El Shaarawy, mentre sulla destra è corsa a tre: Gerson, Under (in leggero calo nelle ultime uscite) e Schick in lista, col brasiliano favorito. "Tutto ciò ci ha stimolato nell'orgoglio, in tanti vorrebbero giocare i quarti e dobbiamo esserne orgogliosi". Gerson ha la qualità per giocare in diversi ruolo, è cresciuto tantissimo dal punto di vista dell'applicazione e della capacità di rimanere in partita per tutti e 90 i minuti. Secondo me non può fare ancora il regista basso perché ama ancora toccare troppo il pallone. Chi gioca lì in mezzo deve avere la capacità di giocare al massimo a tre tocchi.

Jonathan Silva ancora non è pronto, ricomincerà ancora Kolarov. "Abbiamo bisogno di tutti i calciatori".

"Tutte le partite sono importanti". Sappiamo che il Barça è una squadra che si deve affrontare in modo diverso perché ha un fenomeno e sappiamo tutti di chi si tratta. "La nostra Champions passa da Crotone". Ho detto ai ragazzi di pensare al Crotone e non al Barcellona. E' una partita da prendere con le molle.

Zenga dovrebbe confermare l'11 che ha battuto la Sampdoria, con Trotta centravanti e Nalini a sinistra a seminare fuoco e fiamme. "Queste sono le cose che ho detto ai miei ragazzi".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.