Giornate FAI, 13 luoghi da scoprire a SMCV

Giornate Fai 2018: cosa vedere a Milano Video

Giornate Fai 2018: cosa vedere a Milano Video

Ferrarelle si unisce all'invito della Fondazione FAI che chiede a tutti gli italiani di rendere omaggio alle bellezze del patrimonio artistico, culturale e ambientale del nostro paese e, in qualità di acqua ufficiale, sosterrà il FAI come sempre in tutti gli importanti appuntamenti.

Anche la Campania festeggia l'arrivo della primavera con questo ormai consueto appuntamento aprendo per l'occasione oltre 80 siti, luoghi d'arte e spazi solitamente chiusi e i visitatori potranno avvalersi della guida degli Apprendisti Ciceroni®.

Il 24 e il 25 marzo ritornano in Campania le Giornate Fai di Primavera.

Le Giornate sono aperte a tutti, ma un trattamento di favore viene riservato agli iscritti FAI - e a chi si iscrive durante l'evento - che sostengono la Fondazione con partecipazione e concretezza.

L'evidenza archeologica recuperata nella sede della Biblioteca Nazionale integra le conoscenze acquisite nelle precedenti indagini (Palazzo Pompeo Sersale), contribuendo ad affermare che l'abitato della metropoli brettia si estendeva dalla metà del IV sec. a.C., e per tutte le epoche successive, lungo il pendio che dal Colle Pancrazio digrada verso la sponda sinistra del Fiume Crati. In provincia di Benevento con oltre 20 siti saranno in festa per le Giornate FAI: Sant'Agata dei Goti (tra le aperture Palazzo Mosero e Palazzo San Francesco) e Guardia Sanframondi con il suo splendido borgo medievale, il castello, le chiese, le cappelle, i musei e le fontane (tra cui il Palazzo del Comune e Fontana di Piazza Antica, il Municipio e Museo Civico, il Santuario dell'Assunta, la Chiesa di San Sebastiano, la Cappella di San Pascasio, il Castello Medievale, la Chiesa Ave Grazia Plena, il Museo delle Farfalle). A seguire, il luoghi aperti a Milano e le principali attrazioni che il capoluogo della regione Lombardia può offrire ai suoi visitatori.

A Posillipo sarà aperta Villa Rosebery; a Bacoli sarà aperto al pubblico il Parco Archeologico di Cuma; mentre a Pozzuoli si potrà visitare l'Accademia Aeronautica Militare.

Alla Basilica di Sant'Antonino la visita sarà accompagnata, in qualità di "apprendisti ciceroni" del Fai, dagli studenti dell'Istituto polispecialistico "San Paolo" di Sorrento, al Bastione di Parsano dall'associazione Peninsula Felix ed alla Villa Romana dei Bagni della Regina Giovanna del Capo di Sorrento dai ricercatori dell'Università di Berlino "Umboldt".

Le visite sono aperte in tutti i luoghi a ingresso gratuito dalle 10 alle 17, con possibilità di contributo facoltativo da 2 a 5 euro a sostegno delle attività del Fai.

Oltre 20 siti, diecine di volontari, otto istituzioni pubbliche, dieci istituti scolastici, quattro location per le due "Giornate Fai di primavera" edizione 2018, organizzate dalla delegazione di Caserta.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.