Tra stanotte, sabato, e domenica torna l'ora legale

Ritorna l'ora legale. Domenica 25 Marzo, dormiremo un ora in meno.

Ritorna l'ora legale. Domenica 25 Marzo, dormiremo un ora in meno.

Questa notte, alle 2, le lancette degli orologi si sposteranno in avanti di un'ora, andando a segnare direttamente le 3. Nel weekend si dorme un'ora in meno ma per i prossimi sette mesi si gode un'ora in più di luce naturale perchè farà buio un'ora più tardi.

Continuano gli appuntamenti con le nuove uscite cinematografiche di marzo all'Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello adibito in questi mesi a sala cinematografica. Di fatto non si chiederà più alla Commissione Ue di proporre l'abolizione del "cambiamento semestrale", ma solo di studiare la questione, e, "eventualmente proporre una modifica" della direttiva Ue del 2000, che regola l'alternanza tra ora legale e solare nella Ue. La durata dell'ora legale è cambiata nel tempo.

L'ora in meno di sonno può provocare alcune conseguenze sul nostro organismo quali le alterazioni del sonno e stress con stanchezza e difficoltà di concentrazione ma anche anche stress psicologico e cardiovascolare. L'idea però era venuta a Benjamin Franklin già nel 1784, che aveva escogitato questo stratagemma per risparmiare energia.

L'ora legale, nata tra le due guerre, è stata introdotta al fine di risparmiare energia ed è stata adottata, in via definitiva, dall'Italia nel 1966. Obiettivo è quello del risparmio energetico sfruttando il più possibile la luce solare.

Il Parlamento europeo poche settimane fa ha respinto una riforma proposta dalla deputata francese dei Verdi Karima Dalli, che intendeva abolire l'ora legale con la motivazione che "turbare due volte all'anno l'orologio interno degli individui porta danni alla salute". Diremo così arrivederci all'ora solare che, come di consueto, nei paesi dell'Unione Europea inizia l'ultima domenica di marzo per poi terminare nell'ultima domenica di ottobre. Si tratta di un valore davvero considerevole: come spiega Terna in un comunicato, equivale al consumo medio annuo di oltre 200 mila famiglie e corrisponde a emissioni di anidride carbonica in atmosfera ridotte di 320mila tonnellate.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.