Il 45% degli italiani dichiara un reddito sotto i 15mila

Il 45% degli italiani dichiara meno di 15mila euro'paperoni sono 0,1%Altro

Il 45% degli italiani dichiara meno di 15mila euro'paperoni sono 0,1%Altro

È quanto emerge dalla rilevazione del ministero dell'Economia sulle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche per l'anno d'imposta 2016. Una dichiarazione dei redditi su quattro, quindi, ha un'"imposta netta pari a zero".

I redditi degli autonomi sono aumentati del 9%, anche per l'ampliamento dei regime forfettario, quelli medi d'impresa sono cresciuti del 5,7% e quelli da partecipazione del 5,4%, con i redditi da pensione saliti dell'1,8% e quelli da lavoro autonomo fermi (+0,1%, che sale a +0,6% tenendo conto dei premi di produttività, 2 miliardi di euro per 1,9 milioni di contribuenti). Al contrario, quasi 700mila persone a cui non era stato versato dal sostituto di imposta, hanno potuto usufruirne con la dichiarazione dei redditi. Il 52%, pari a 902.000 soggetti, ha dichiarato una restituzione integrale, per un ammontare di 370 milioni di euro. Un problema che ha riguardato poco più di 1 milione e 700mila persone per un importo totale di circa 480mila euro (con una media di 280 euro). Al netto degli effetti del bonus 80 euro, l'imposta netta Irpef è pari in media a 5.070 euro.

CLASSI DI REDDITO: il 45% dei contribuenti, che dichiara solo il 4,2% dell'Irpef totale, si colloca nella fascia di reddito complessivo fino a 15.000 euro; in quella tra i 15.000 e i 50.000 euro rientra il 50% dei contribuenti, che dichiara il 57% dell'Irpef totale, mentre solo il 5,3% dei contribuenti dichiara più di 50.000 euro, versando il 39% dell'Irpef totale.

REDDITO COMPLESSIVO DICHIARATO: ammonta a circa 843 miliardi di euro (+10 miliardi dell'anno precedente) per un valore medio di 20.940 euro (+1,2%). La regione con reddito medio più alto è la Lombardia con 24.750 euro, mentre la maglia nera va alla Calabria con 14.950 euro. Nello specifico, quello da pensione equivale a circa il 30% del totale del reddito.

L'addizionale regionale media varia dal minimo di 270 euro in Sardegna e Basilicata al massimo di 640 euro nel Lazio, mentre l'addizionale comunale media varia dal minimo di 60 euro nella provincia autonoma di Bolzano al massimo di 250 euro nel Lazio. Al contrario, coloro che dichiarano un reddito superiore ai 300mila euro sono 35mila, lo 0,1% della popolazione italiana. Nel caso dei ricercatori il reddito medio di 153.700 è anche 7 volte maggiore del reddito medio da lavoro dipendente.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.