Gattuso sulle parole di Bonucci: non voglio che vengano strumentalizzate

Milan, Gattuso: “Derby? Vinca il migliore. Contratto? Non è un problema”

Milan, Gattuso: “Derby? Vinca il migliore. Contratto? Non è un problema”

Per il Milan si tratta di uno spartiacque fondamentale per il prosieguo della stagione: vincere e battere l'Inter per rimettersi in corsa nella lotta per un posto nella prossima Champions League. Io ho un rapporto diretto coi miei ragazzi, sanno cosa voglio e cosa penso, non voglio vedere nessuno che si offende.

Nella conferenza stampa di vigilia di Milan-Inter non mancano le solite domande a Gennaro Gattuso sul rinnovo di contratto che dovrebbe firmare a breve. Domani c'è il record di incassi, dobbiamo noi a farli entusiasmare.

"Non c'è paragone. Lui ha una grandissima carriera, è un grande conoscitore di calcio, io sono alle prima armi". Ma è già motivo di orgoglio il fatto che San Siro sarà pieno. E' stato bravo a far salire la squadra, ha allungato la loro difesa, ha fatto ciò che volevo. Spero di fare la stessa partita di Torino'.

BACCHETTATA - Un commento anche sulle parole nel post partita di Torino di Bonucci, che aveva consigliato la società a comprare altri top player: "Leo deve pensare a fare il capitano e il giocatore, c'è la società che deve scegliere i calciatori e l'allenatore li deve allenare". Devo essere sincero: non mi sono piaciute tantissimo le parole di Leo. Bisogna migliorare sulla concentrazione. La priorità ora non è il contratto, ma fare più punti possibili. In questi mesi, dopo il suo passaggio dalla Juve al Milan, Bonucci ha dovuto sopportare un'eco mediatica decisamente straordinaria perdendo talvolta il limite del proprio mandato di capitano sforando i propri oneri e pronunciandosi su temi che non gli competono come quelli riguardanti il calciomercato. "Noi ne giochiamo da un po' di finali". Non possiamo sbagliare da qualche tempo, lo diciamo da tempo. Ci sarà tempo e modo.

Archiviato il ko con la Juventus, il Milan inizia a respirare l'atmosfera del derby. E ne sono convinto al 100% dopo anni in cui ho girato per lavorare. Non voglio essere io il problema del Milan. "O siamo sicuri da tutte e due le parti, siamo convinti oppure si aspetta e alla fine vedremo". Ma l'allenatore rossonero vuole sempre più attenzione dalla squadra per non restare solo con i complimenti a fine partita. "Non voglio perdere energie sul mio contratto". Non lo vedo come lo descrivete voi: forse vi ha abituato troppo bene, spero domani possa fare una grande prestazioni per rispondervi. Se giochiamo come sappiamo, possiamo mettere in difficoltà l'Inter. Sabato è sembrato così disastroso? Ho vissuto tanti in questo spogliatoio, devono bruciare queste sconfitte. Anche noi lo siamo, con la Juve abbiamo fatto qualcosa di importante. Sono rimasto contento perché nessuno si è accontentato della prestazione, dobbiamo crescere ancora di più. Questi giocatori sono bravi, per diventare campioni le devi portare a casa queste partite.

Cosa resta di quella partita? Se può giocare regista? Dobbiamo rispettare l'avversario e giocare come sappiamo. La priorità deve essere una squadra che gioca corta, è questo che fa la differenza in questo momento. Gattuso elogia la sua prestazione: "Ha fatto una grandissima partita". Il tecnico potrebbe recarsi in sede per la firma che darebbe il via al lavoro da fare in prospettiva futura. Ha giocato bene tecnicamente, ha tenuto botta, li ha allungati quando doveva. "Domani farò una cosa diversa per le caratteristiche loro, per le qualità dei centrali dell'Inter". Gattuso lo sa e dietro il bastone c'è sempre la carota.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.