Europa League, Inzaghi: la Lazio vuole la semifinale

I giocatori della Lazio festeggiano la vittoria. ANSA  GIUSEPPE LAMI

I giocatori della Lazio festeggiano la vittoria. ANSA GIUSEPPE LAMI

Gemme bellissime e lucenti, che descrivono come meglio non potrebbero il carattere e l'imprevedibilità della squadra di Inzaghi, perfetta in ogni suo meccanismo. Il pareggio ospite arriva all'improvviso grazie a un rigore contestato, concesso per un contatto tra Basta e Dabbur (segnalato dall'addizionale) e trasformato da Berisha al 29′. Nella ripresa i gol Di Parolo, al 27' nuovamente raggiunta dal giapponese Minamino, appena entrato. Finale di tempo più per la Lazio, al 38' imbucata per Immobile che si ostacola con Milinković-Savić ed è proprio quest'ultimo a tirare trovando la deviazione di Ramalho, al 44' grande giocata di Lulić sulla sinistra con rientro e cross di destro per il serbo che solissimo sul secondo palo di testa manda sul fondo divorandosi il 2-1. Parte dalla panchina Felipe Anderson, pronto a subentrare a gara in corso.

Gli aquilotti di Mister Inzaghi cercano il pass per una semifinale europea che nella Capitale manca dalla stagione 2002/03, all'epoca solo il Porto di Josè Mourinho, che in 14 mesi avrebbe poi vinto tutto in Europa, riuscì ad interrompere la marcia vincente della "Banda Mancini". Rete che sfiora Luis Alberto al 59′, concludendo centrale da buona posizione dopo un recupero a centrocampo del solito Lucas Leiva. All'Olimpico i padroni di casa hanno sconfitto gli austriaci per 4-2, con un risultato che garantisce un minimo di tranquillità ai ragazzi di Inzaghi in vista del ritorno in Austria settimana prossima. Felipe Anderson si butta nello spazio, salta tre avversari e "brucia" Walke, facendo esplodere l'Olimpico e realizzando il 3-2. Per quello che si è visto in campo il risultato sta stretto. Abbiamo avuto tante occasioni e potevano fare un gol in più.

L'incontro fra biancocelesti e austriaci non sarà trasmesso in chiaro, almeno non interamente: TV8 infatti manderà in onda una Diretta Goal che seguirà le 4 sfide che si giocheranno questa sera in contemporanea. "Dovremo affrontare la gara nel modo giusto". La partita si accende quando l'arbitro Hategan concede un rigore molto dubbio al Salisburgo dopo che Basta ha sfiorato in corsa Dabbur. Mi auguro ce ne possano esser altri. "Domenica abbiamo una partita importante a Udine, poi il ritorno a Salisburgo e quindi il derby, ma io sono fiducioso".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.