Meloni a Mattarella: "L'incarico spetta a Salvini"

Governo il 4 aprile partono le consultazioni di Mattarella

Governo il 4 aprile partono le consultazioni di Mattarella

"Nessuno ha la maggioranza per fare il governo e porre condizioni a destra e a manca è un modo sbagliato di partire, legato alle poltrone". Ma non ci verrebbero perdonati populismi, dilettantismi e improvvisazione. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha deciso di prendere tempo per riflettere, come peraltro gli hanno chiesto diverse forze politiche.

"Siamo consapevoli che dalle urne è uscito uno scenario politico inedito, basato sulla delusione, ma non siamo disponibili a governi in cui prevalgano il pauperismo e il giustizialismo", ha aggiunto Berlusconi, riferendosi al M5S. Il presidente emerito, che è rimasto a colloquio con Mattarella per circa mezz'ora, non si è fermato a parlare con i giornalisti, spiegando con una battuta che è consuetudine istituzionale non commentare il colloquio appena avuto.

Differente, dopo il primo giorno di Consultazioni al Quirinale, la chiave di lettura proposta dal Corriere della Sera. Dice che non può allearsi - anche se almeno nella Germania che si vuole imitare "stipulare un contratto sulle cose da fare" è una mossa che segue un'alleanza politica su poltrone e ministeri. E continua: "Chi ha vinto le elezioni si faccia carico della responsabilità di governare".

Il Pd, con il segretario reggente Maurizio Martina, ha ribadito di non voler formulare ipotesi di governo e che spetta al M5s e alla Lega proporre un esecutivo.

Un mezzo incarico esplorativo Matteo Salvini lo ha preso dopo l'incontro al Quirinale con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Prof. Graziano DELRIO, rispettivamente Presidente del Gruppo Parlamentare "Partito Democratico" del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, accompagnati dall'On.

Sen. Andrea MARCUCCI e On. Dopo le intese sulle presidenze e sugli uffici di presidenza di Camera e Senato oggi Forza Italia ha votato un 5 Stelle alla Presidenza della Commissione speciale di palazzo Madama. A pesare in questo caso è la volontà da parte dell'ex segretario, Matteo Renzi, di restare all'opposizione. A seguire, alle ore 11, sarà la volta di Forza Italia con una delegazione a tre: le capigruppo Anna Maria Bernini e Mariastella Gelmini e il presidente Silvio Berlusconi.

"Sulle presidenze di Camera e Senato abbiamo dimostrato di essere veloci, concreti e rispettosi della volontà popolare". Anche Fico, non ha rilasciato alcuna dichiarazione alla stampa, lasciando il Colle nuovamente a piedi per tornare a Montecitorio. Luigi Di Maio, leader del Movimento 5 Stelle, da giorni chiede agli avversari politici degli accordi d'intesa al fine di formare finalmente un governo ed il colloquio con Mattarella potrebbe essere il passo propedeutico alla formazione di una coalizione di governo che lo vede come premier.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.