Telepass europeo, in Italia, Francia, Spagna e Portogallo senza mai fermarsi

Rivoluzione in autostrada, arriva il nuovo telepass europeo: ecco tutto quello che c'è da sapere

Rivoluzione in autostrada, arriva il nuovo telepass europeo: ecco tutto quello che c'è da sapere

Gli automobilisti italiani che lo installeranno potranno viaggiare liberamente sulla rete autostradale francese, spagnola e portoghese (oltre ovviamente a quella nazionale).

Telepass, società del gruppo Atlantia e leader mondiale nei sistemi di pagamento del pedaggio autostradale, lancia il Telepass Europeo per le auto.

Il nuovo servizio #telepas, dedicato gli automobilisti italiani, che attualmente conta circa più di 6 milioni di clienti, si andrà ad aggiunge a quello già presente e dedicato ai mezzi pesanti 'Telepass Eu' e che risulta da circa un anno già in vigore oltre che in Italia anche in Spagna, in Francia, in Portogallo, in Austria, in Belgio e Polonia.

Un processo senza verità e senza giustizia nella doppia matrice giudaica e romana, influenzata dallo spirito vendicativo di Caifa e dalla protervia dei sommi. Altra novità, la possibilità di pagare con lo stesso apparecchio il parcheggio in diverse grandi città come Parigi, Madrid e Barcellona.

Per i nuovi clienti, secondo quanto riportato da Today, basterà sottoscrivere un contratto Telepass Family e contestualmente all'attivazione del nuovo servizio richiedere il dispositivo interoperabile.

Un servizio "pay per use", con costo di attivazione di 6 euro e canone mensile di 2,40, addebitato però solo quando si superano le frontiere italiane. Dopo una prima fase di avvio, l'attivazione sarà possibile anche attraverso il sito www.telepass.com.

"Finalmente, grazie agli accordi con i nostri partner in Francia e Spagna, possiamo estendere il servizio Telepass per le auto anche ai Paesi con un'importante rete autostradale come appunto Francia e Spagna, come già avviene per i mezzi pesanti per i quali siamo in grado, unici in Europa, di offrire un servizio di pedaggio transfrontaliero in ben sette paesi europei", ha commentato l'amministratore delegato di Atlantia Giovanni Castellucci, sottolineando che con l'operazione Abertis, per la quale è atteso il via libera dell'autorità spagnola preposta alla concorrenza all'integrazione dell'offerta di Hochtief-Acs, "ci aspettiamo un'ulteriore accelerazione della crescita nei sistemi di pedaggiamento e servizi associati ed un rafforzamento della nostra leadership".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.