Centrodestra spaccato sui rapporti con il M5S

Matteo Salvini l'appello a Berlusconi e Meloni

Matteo Salvini l'appello a Berlusconi e Meloni"Alle consultazioni faremo delegazione unica del centrodestra

"Se ci saranno i numeri per governare sarò orgoglioso di farlo, altrimenti meglio tornare ad ascoltare gli italiani". "Se non ci sono, se c'è chi vuole tirare a campare, perdere tempo, e se c'è chi pensa solo alla poltrona, torniamo agli italiani". "Al centro-destra unito spetta senza dubbio l'onore e l'onere della formazione dell'esecutivo". L'orientamento "ufficiale" è quello di ribadire al Colle la richiesta di un incarico in forza del 37 percento dei voti ottenuti lo scorso 4 marzo, ma i numeri per la fiducia sono lontani. "Di Maio è arrivato secondo e siccome vuole governare lui deve tentare di dividere chi è arrivato primo, il centrodestra. Su questo chiediamo l'incarico e vediamo chi ci sta in Parlamento, con il Pd ho più difficoltà".

Nel bel mezzo delle tensioni parole di unità arrivano ancora una volta dalla leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. L'incontro dovrebbe tenersi nella residenza brianzola di Berlusconi. "Io, Berlusconi e Salvini compatti? Sì. La grande ammucchiata è M5S-Pd".

Una giornata di vertici sia per il Movimento 5 stelle che per il centrodestra ad Arcore, dove si decide il futuro del governo con le prossime consultazioni col presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Poi l'attenzione si sposta sulla coesione: "Gli elementi dai quali i tre leader non intendono prescindere sono un presidente del Consiglio espressione dei partiti di Centrodestra, l'unità della coalizione e il rispetto dei principali punti del programma sottoscritto prima del voto".

"Su un eventuale nome per la premiership credo sia giusto che tutti i protagonisti comincino a ragionarci".

Più tardi, fonti vicine alla Lega - in un estenuante ping pong con Arcore - traducono esplicitamente la nota precedente bocciando senza mezzi termini l'ipotesi che Salvini accetti un incarico al buio, senza avere prima in mano una maggioranza chiara.

Ad Ivrea invece, a casa di Casaleggio, si è tenuto il vertice M5S con Grillo e Di Maio.

Il centrodestra è compatto, il governo spetta a loro, ma Matteo Salvini porge la mano a M5s: "Aperti ad un premier terzo e al dialogo". "Un governo di coalizione centrodestra-M5S che dura cinque anni non è facile, è abbastanza lontano". Per noi questo film non esiste": "lo afferma il capo politico dell'M5S, Luigi Di Maio, a un'iniziativa del Movimento per le Regionali della Valle D'Aosta del 20 maggio. "Se sono figure valide che rappresentano tutti - ha detto - perché no". "Si parte da qui, di altro si può discutere".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.