Napoli, clamorosa rimonta nel recupero: la Juve non scappa

Chievo piegato in extremis, Sarri esulta:

Chievo piegato in extremis, Sarri esulta: "Sembrava stregata".

Il Napoli reagisce ma lo fa in maniera confusa e frustrata, fino alla girata di Milik, a due minuti dalla fine, che dà nuova speranza. Questo è ottimo per la squadra. Dopo il mio gol ci abbiamo creduto di più - ha ammesso Milik ai microfoni di Premium Sport -.

Bani 6,5: affermatosi nell'ultimo periodo, ha dimostrato la bontà della scelta di Maran con una gara importante, preciso e puntuale, giocatore che merita la categoria. Insigne ci prova almeno 4 volte, in alcune circostanze incaponendosi in iniziative personali senza servire compagni meglio appostati in mezzo all'area; Hamsik spara due destri poco pericolosi che si spengono a lato della porta del Chievo.

Il tecnico del Chievo ha affermato: "Abbiamo fatto la partita che dovevamo fare, ma alla fine è arrivata la beffa". Succede di tutto al San Paolo, con i padroni di casa che per un'ora e più assediano, sterilmente, la porta di Sorrentino, prima di capitolare al primo errore di Koulibaly e Tonelli: Stepinski manda avanti il ChievoVerona, gelando Fuorigrotta.

" Sono molto felice perché ho passato sei mesi brutti a causa dell'infortunio e adesso sono pronto nuovamente a giocare". Era decisamente prevedibile che i valori fossero questi, e la distanza rispecchia anche in pieno i 45 punti di differenza in classifica. Abbiamo fatto di tutto per vincere, ora dobbiamo guardare alle prossime partite. Il gol lo dedico a mia mamma che è morta un anno prima che arrivassi in Italia.

E' il momento in cui il pomeriggio del San Paolo inizia ad assumere i contorni di uno psicodramma per il Napoli, che spinge senza sosta nè fortuna e capitola al primo affondo del Chievo con Stepinski.

Il Chievo traballa, sì, però concede relativamente poco in considerazione del 72% di possesso palla del Napoli.

Tre sconfitte di fila e una zona B che si avvicina a ritmo da cavalleria per il Cagliari di Diego Lopez. Quando entriamo in campo vogliamo vincere sempre, contro chiunque. Le occasioni così sono sporadiche e mai realmente insidiose. Stiamo bene e sono contento per il nostro pubblico, perché senza di loro non saremmo riusciti a ribaltarla. "Sì, spero di arrivare ai suoi livelli un giorno, sto lavorando tanto per arrivare al suo livello".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.