Di Maio. Berlusconi si faccia da parte. Con Salvini sinergia istituzionale

Quirinale: Salvini

Quirinale: Salvini "Basta veti, siamo uniti e pronti, premier leghista" (Giorgetti?). E il Cav segna un punto

Se poi questi accordi Lega-M5s su alcune cariche siano propedeutici ad un accordo politico più ampio e definitivo per il nuovo governo è ancora presto per dirlo. E nuove distanze si aprono nella coalizione Lega-Forza Italia-FdI a causa delle parole "estemporanee" di Berlusconi. E per capire le possibili affinità di governo, il leader pentastellato annuncia di aver creato "un comitato scientifico sull'analisi dei programmi elettorali di M5S, Lega e Pd".

"Ho apprezzato l'apertura da parte di autorevoli esponenti del Pd che, però, invece di fare passi avanti p fermo su posizioni che non aiutano".

Agenpress - "Con la Lega è inutile dire che c'è una sinergia istituzionale che ha permesso di rendere operativo il Parlamento immediatamente". "Anche in queste ore una telefonata tra Di Maio e Salvini blinda anche la presidenza della commissione Speciale della Camera". Nella sua battaglia la Lega venne affiancata da Fratelli d'Italia mentre Forza Italia, pur supportando la proposta originaria del Carroccio, non si spese particolarmente in sua difesa. E Gentiloni spiega che se esiste una via d'uscita per "una soluzione stabile di lungo periodo" a Damasco questa non può che passare per una "scommessa sulla pace".

"No ai veti e all'arroganza dei singoli". "Domani illustrerò anche i tempi rispetto alle scadenze delle altre forze politiche", aggiunge.

L'impressione, già solo da queste dichiarazioni, è che il M5S si faccia dettare la linea politica sempre di più dal Fatto Quotidiano e dal suo direttore Marco Travaglio. "Sappiate distinguere fra i veri democratici e chi non conosce nemmeno l'abc della democrazia". In ogni caso i contatti tra Di Maio e il leader della Lega Matteo Salvini non si sarebbero mai interrotti e sarebbero continuati anche oggi.

Partito Democratico, Martina, segretario reggente, ha ribadito la posizione di "opposizione" dei Dem. Dopo il gruppo delle Autonomie, il Misto e Leu in mattinata, nel pomeriggio le consultazioni riprenderanno alle 16.30 con il Pd, poi alle 17.30 il centrodestra unito e alle 18,30 i 5 stelle. Martina ha invitato il M5S e il centrodestra a smettere con "beghe, tatticismi e lotte personali - perché, aggiunge - il Paese ha bisogno di scelte chiare".

Per Pietro Grasso (LeU) "la crisi in Siria rende necessaria un'accelerazione sulla soluzione della crisi sul trovare intese e non attendere le elezioni regionali per poter stabilire i rapporti di forza all'interno delle coalizioni", ha detto l'ex presidente del Senato dopo il colloquio con Mattarella.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.