PD, Maurizio Martina: "Inaccettabile il rinvio per aspettare le regionali"

Maurizio Martina a RTL 102.5:

Maurizio Martina a RTL 102.5: "Di Maio pensa di spaccare il Pd, ma non ce la farà"

Una richiesta rispedita al mittente dagli omologhi Giulia Grillo e Danilo Toninelli, che hanno affermato: "Mai un governo con Berlusconi e Forza Italia", passando poi alla richiesta esplicita al partito del Cavaliere di "fare un passo di lato consentendo così un governo M5S-Lega".

Ha sottolineato che ad Ercolano "il confronto con il PD c'è sempre stato" ed ora alcuni membri del partito "rivale", hanno manifestato loro la propria solidarietà. "Non possiamo fare quattro parti in commedia e non possiamo prenderci impegni che non sono per noi".

"Prendo atto che forze politiche, che pure annoverano importanti esponenti nel nostro territorio, di livello nazionale e regionale, si candidano a Gricignano ad essere assolutamente subalterni a movimenti locali che hanno progetti politicamente confusi". L'ex segretario valuta il da farsi, vuole prendere tempo in attesa di capire se potrà candidare segretario tra qualche mese Delrio che continua a resistere. I due hanno contatti frequenti, viene aggiunto, anche perche' Martina sente con regolarita' i big del partito, fedele alla parola d'ordine "collegialita'" che si e' dato dal primo giorno al Nazareno.

Al di la' dei sospetti, la linea della minoranza orlandiana e' quella di "evitare salti nel buio" e, dunque, "nessuno slittamento dell'assemblea senza indicare un percorso preciso e il punto di arrivo".

Ma il Pd, secondo il ministro, dovrebbe essere più propositivo, a partire dai temi del sociale. Mi sono candidato a segretario convinto che non sia un impegno che posso esaurire da solo, credo nella costruzione di una squadra, un gruppo, una collegialità. "Per questo penso che dobbiamo rinviare l'assemblea nazionale del 21". "Presenteremo - si legge in una nota - la lista dei candidati al consiglio comunale e i punti principali del programma, in una cornice volutamente ironica e leggera, che nasconde aspetti pratici e ideali molto seri". A ribadirlo sono stati oggi i capigruppo pentastellati Grillo e Toninelli, in risposta all'apertura condizionata di FI ad una alleanza tra centrodestra e M5S. In pochi giorni l'appello promosso dall'ex senatrice Francesca Puglisi ha raccolto in tutto il paese un'adesione convinta. "Serve l'assemblea proprio per rafforzare il partito in una fase così complessa", dice Francesco Boccia dell'area Emiliano. "Un errore politico fatale che non ripeteremo mai più".

No, l'autoconvocazione era per tutti i consiglieri ma Vinci e Di Girolamo non sono venuti. E ora rivendicano la scelta del dialogo chiedendo a maggior ragione: perché si deve rinviare l'assemblea?

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.