Modena, Giovanardi (Idea): "Contro la Kyenge nessun razzismo"

Casa Kyenge, “muro sporcato per ripicca”. Colpa del cane

Casa Kyenge, “muro sporcato per ripicca”. Colpa del cane

"Non si è trattato di atto xenofobo - rivela in condizione di anonimità al quotidiano - ma di un gesto di esasperazione verso un atteggiamento incivile".

"Sono lieto che a casa dell'onorevole Kyenge, a cui esprimo comunque la mia solidarietà, non siano avvenuti né furti, né tentativi di effrazione e neppure siano apparse scritte oltraggiose, ma soltanto rilevata la presenza, sulla recinzione esterna, di una cacca di cane".

A Il Resto del carlino, però, in forma anonima un vicino di casa precisa che non si tratta di xenofobia ma di una risposta per la maleducazione, così sostiene, del marito di Cecile Kyenge. Dopo l'ennesimo episodio, il vicino ha raccontato di aver rimosso le feci e di averle gettate nel loro giardinio, sporcando anche il muro. "E' da tempo che accade la stessa cosa e sinceramente non sono l'unico ad essermi stancato ". 'Nell'esprimere vicinanza all'Onorevole Cecile Kyenge, oggetto di un gesto esecrabile ed ingiurioso e che qualifica lo spessore umano di chi lo ha commesso, auspichiamo che tali atti non abbiamo più a ripetersi.

"Mi sento in obbligo di inviare questo comunicato a seguito dell'informazione diffusa dalla stampa, relativa a presunte liti di vicinato che avrebbero portato qualcuno dei nostri vicini a compiere episodi delittuosi di spargimento di escrementi sui muri e sui cancelli della nostra casa". Un gesto che l'uomo ha ammesso essere sbagliato ma che sottolinea non aver nulla a che vedere con il razzismo, il colore della pelle o le politiche della Kyenge. "Sono a confermare, per quanto riguarda la mia famiglia, il buon rapporto che intratteniamo con i nostri vicini, molti dei quali vivono insieme a noi dalla nascita di questa zona residenziale di Gaggio, intrattenendo fin dal primo giorno rapporti eccellenti con noi". "Queste nuove interpretazioni emerse oggi mi addolorano ulteriormente, essendoci sempre comportati correttamente con i nostri vicini".

E termina puntualizzando che "ho sporto regolare denuncia presso le autorità competenti, e intendo lasciare a loro la decisione di intraprendere accertamenti ed indagini afffinché le responsabilità siano stabilite sulla questione".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.